Immagine
 forbici with red ... ... di Lunadicarta
 
"
La giustizia è necessaria, ma non sufficiente, e può e deve essere superata dalla legge della carità che è la legge dell'amore, amore verso il prossimo e verso Dio, ma verso il prossimo in quanto immagine di Dio, quindi in modo non riducibile alla mera solidarietà umana.

Rosario Livatino
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

Dichiarazione dell’onorevole Katia Zanotti, commissione Affari sociali Camera dei deputati

Leggo che il ministro Prestigiacomo, che non ha fatto nulla per impedire l’approvazione di una legge crudele, ora cerca di salvarsi l’anima spiegando che parlerà col premier per avviare modifiche alle norme sulla procreazione assistita. Questa maggioranza di centrodestra ha condannato, in un colpo solo, la ricerca e le donne e gli uomini che vogliono, e non possono, diventare genitori. Non ci possono essere ripensamenti dunque in questa maggioranza e lo dimostrano anche le “linee guida” di Sirchia che aggravano ulteriormente le rigidità della legge. Il nostro obiettivo, ora, è arrivare al referendum. Siamo agli ultimi giorni utili, firmiamo e facciamo firmare. Roma, 16 settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Dichiarazione del senatore della Margherita Antonio Montanino, capogruppo in Commissione lavoro.

“Il Parlamento impegnato per oltre due anni e mezzo sulla delega previdenziale poi approvata di gran fretta con ben due voti di fiducia perché urgente. A distanza di 50 giorni dal voto finale della Camera la legge non viene ancora pubblicata nonostante sia pronto il primo decreto: un ritardo davvero molto strano, in contrasto con l’urgenza sbandierata in precedenza, e che probabilmente non ha solo motivazioni tecniche che il Governo avrebbe comunque il dovere di chiarire. Chissà se davvero, come annunciano, la pubblicazione avverrà nei prossimi giorni”. E’ quanto dichiara il senatore Antonio Montanino, capogruppo in commissione lavoro al Senato, che nel denunciare l’ennesima distonia nell’iter della delega previdenziale non rinuncia comunque ad entrare nel merito. “Ribadiamo il dissenso nel merito della riforma - continua Montagnino - soprattutto sull’innalzamento dell’età e su taluni spetti negativi, e pertanto da modificare, contenuti nella pur positiva normativa sulla previdenza complementare. Sugli incentivi, su cui dovrà essere emanato il primo decreto, va ribadito che devono essere realmente vantaggiosi rispetto al calcolo dei contributi per la pensione relativi al periodo fino al 2007. E’ comunque una valutazione che dovrà essere effettuata dai singoli lavoratori rispetto alla prospettiva di vita e di lavoro". "Per quanto riguarda invece le aziende in crisi - aggiunge Montanino - è vero che, come ha sostenuto Maroni, nella delega non è previsto un blocco degli incentivi. E’ tuttavia un errore, voluto dal Governo e dalla maggioranza, che determina iniquità rilevanti in quanto nelle aziende in crisi ci saranno lavoratori espulsi dall’attività produttiva ed altri che rimaranno al lavoro con gli incentivi". "Si tratta di un palese dirottamento di risorse finanziarie – conclude Montagnino - che potrebbero invece essere impiegate per gli ammortizzatori sociali”. 16/9/2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 16/09/2004 @ 18:23:21, in Politica, linkato 1322 volte)

Dichiarazione del senatore della Margherita Giampaolo D’Andrea

"Apprezzamento e piena condivisione". Il senatore della Margherita Giampaolo D'Andrea commenta così il discorso che oggi il vicepresidente di Confindustria, Pasquale Pistorio, ha fatto nel corso della terza giornata della ricerca organizzata da Viale dell'Astronomia. "La Margherita, che ha già condotto battaglie significative per incentivare lo sviluppo e l'innovazione della ricerca, è in assoluta sintonia con le proposte lanciate da Pistori e, nella discussione della prossima finanziaria, farà ogni sforzo affinché la precarietà, l'incertezza e la scarsezza di risorse che attualmente caratterizzano questo campo, ostacolando ogni scommessa sul futuro, vengano sostituiti da finanziamenti cospicui, investimenti mirati e progetti seri". "Č necessario - conclude D'Andrea - invertire la tendenza in atto, ribaltare la selezione delle priorità assumendo proprio la ricerca, l'innovazione, la formazione come elementi strategici fondamentali per guidare il Paese fuori dalla crisi e concorrere al rilancio della competitività europea". Roma, 16 settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Dichiarazione on. Giorgio Pasetto, responsabile Trasporti della Margherita

“L’accordo tra azienda e piloti di ieri e quello con il personale di terra di oggi segnano due tappe importanti nella vicenda Alitalia perchè dimostrano la responsabilità con cui il sindacato è riuscito a gestire l’intera crisi, senza far gravare sui cittadini una sola ora di sciopero. A questo punto però serve una chiara ed univoca posizione del Governo sul nuovo assetto strutturale della compagnia di bandiera e sull’entità degli ammortizzatori sociali. Queste due questioni diventano infatti i punti nevralgici della prossima trattativa  e su questi il Governo in qualità di azionista di maggioranza e di garante delle tutele dei lavoratori deve assumersi le proprie responsabilità e far sentire la propria voce. E’ assurdo –ha concluso Pasetto – che per motivi di carattere elettorale il Governo sta facendo di tutto per non entrare direttamente nella questione Alitalia evitando quindi di vedersi associato ad un percorso che, da quanto si apprende, rischia di determinare numerosi licenziamenti.” Roma, 16 settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 16/09/2004 @ 17:46:20, in Politica, linkato 1207 volte)
“Non muta, nonostante i proclami del Ministro, il nostro giudizio politico su  questo testo di riforma costituzionale, il cui impianto resta immutato. – lo dichiara Graziella Mascia, capogruppo di Rifondazione Comunista in Commissione Affari Costituzionali - Un impianto che desta un allarme sul piano democratico sia per il pesante ridimensionamento che subirebbe il Parlamento sia per le pesanti conseguenze sociali che produrrebbe la cosiddetta devolution. La preoccupazione è tanto più forte se collocata in un contesto nel quale lo stesso Trattato per la Costituzione europea, che verrà sottoposto alla firma a Roma il prossimo 29 ottobre, sottrae potere ai Parlamenti nazionali senza che, contestualmente, il Parlamento europeo acquisisca alcun ruolo. Č possibile – chiede Mascia, ridando voce al quesito di illustri costituzionalisti - con un'unica legge di revisione modificare parti diverse della Costituzione costringendo il Parlamento, e poi il corpo elettorale, cui spetta il giudizio definitivo sulla riforma costituzionale nel caso in cui sia richiesto un referendum ai sensi dell'articolo 138 della Costituzione, ad esprimersi su materie così eterogenee? Noi, non solo siamo contrari al merito delle singole proposte ed all'impianto complessivo, ma sottolineiamo il valore dell'attuale Carta costituzionale, la pariordinazione in essa riconosciuta ai poteri dello Stato, il garantismo insito nell'esercizio collettivo della potestà legislativa di Camera e Senato, il pluralismo politico e culturale presupposto in tante sue norme e la capacità di sviluppo insita in esse. Sulla base di una ipotesi alternativa – conclude Mascia, che ha illustrato in Aula le proposte di RC nel merito dei singoli articoli – Rifondazione Comunista darà battaglia  in Parlamento.” Roma, 16 settembre 2004
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 16/09/2004 @ 17:45:19, in Politica, linkato 1291 volte)

Dichiarazione dell’on. della Margherita Pierluigi Mantini

“Il disegno di riforma costituzionale è stato concepito dalla maggioranza nel solo perimetro della maggioranza: il potere costituito si è fatto costituente. E’ un fatto gravissimo, che è sotto gli occhi degli italiani, e che impedisce al centrosinistra di poter partecipare, con spirito costituente, alle intese sulle istituzioni e sulle regole comuni. L’appello di Ciampi è stato sin qui respinto dalla Cdl ed è ridicolo che Calderoni e Volontè invitino alla convergenza su singoli punti. Noi possiamo al massimo astenerci sulle parti meno gravi del testo ma non votare a favore esprimendo un consenso e una legittimazione ad una riforma nella sostanza incostituzionale. Chi nel centrosinistra intende esprimere voti favorevoli sottoponga questa decisione all’Assemblea dei parlamentari dell’Ulivo.” Roma, 16 settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Dichiarazione dell’on. della Margherita Mario Lettieri

“Quanto affermato da Civiltà Cattolica sull’economia e sullo stato del Mezzogiorno è del tutto condivisibile. Il governo di centrodestra, in questi tre anni, ha strangolato le regioni meridionali, proprio quando il loro trend di crescita cominciava ad essere più significativo e percepito. Dopo aver falcidiato il credito d’imposta ora il governo vuole demolire anche la 488, le due leggi del centrosinistra che hanno ben funzionato.  Non si comprende che senza la crescita del Mezzogiorno l’intera economia italiana sarà più debole nell’attuale contesto europeo e mondiale. Occorre ridare priorità al Sud nell’agenda politica del governo e del parlamento.” Roma, 16 settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Dichiarazione on.li Mario Lettieri (Margherita) e Giorgio Benvenuto (Ds)

“Nella riunione della commissione Finanze sono stati respinti gli emendamenti che abbiamo presentato alla legge Comunitaria relativi agli abusi di mercato finalizzati ad introdurre precise norme di attuazione della Direttiva comunitaria. La contrarietà della maggioranza di centrodestra è stata motivata dal mancato assenso del governo. Evidentemente anche il ministro Siniscalco non è consapevole della gravità dei problemi dei mercati finanziari e della necessità di dare agli stessi il massimo di trasparenza. Quanto avvenuto in commissione è un fatto di grande irresponsabilità della maggioranza e del governo che sul risparmio continuano da mesi a fare melina e propaganda, bloccando poi ogni spezzone di riforma come quello relativo al market abuse.” Roma, 16 settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 16/09/2004 @ 14:42:12, in Politica, linkato 1301 volte)

“Verdi sfidano in Parlamento governo nemico dei consumatori”

“A Marzano va l’oscar degli impegni mancati. I Verdi sfidano il governo a venire in aula a confrontarsi sulla totale mancanza di controlli e trasparenza su prezzi e inflazione”. Lo ha detto il presidente dei Verdi Alfonso Pecoraro Scanio che oggi ha partecipato al sit-in dei consumatori davanti a Montecitorio. “Marzano – aggiunge il leader del Sole che ride - è stato capace di tradire tutti gli impegni presi coi consumatori e i risparmiatori, affondando ogni credibilità del governo. Dal caro Euro all’inflazione, dalla difesa dei risparmiatori alle Rc-auto, non un impegno è stato mantenuto. I Verdi sfidano questo governo nemico dei consumatori a venire in aula a spiegare la totale mancanza di controlli sui prezzi e di trasparenza sull’inflazione. Il governo ammetta l’assoluta inadeguatezza degli attuali sistemi di rilevamento e inizi una politica di controlli e trasparenza. Altrimenti la tutela dei consumatori e dei risparmiatori resterà soltanto uno slogan vuoto”. Roma, 16 settembre 2004

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

Risoluzione comune sulla situazione in Iraq
Doc.:
B6-0028/2004

Procedura: Risoluzione comune
Dibattito: 15.09.2004
Votazione: 16.09.2004

Con 533 voti favorevoli, 43 contrari e 26 astensioni, il Parlamento europeo ha adottato una risoluzione sulla situazione in Iraq. I deputati condannano fermamente «tutti gli attacchi terroristici indiscriminati contro civili, minoranze religiose, forze di polizia e soldati della forza multinazionale, la presa di ostaggi come giornalisti e personale delle ONG e gli atroci omicidi che sono stati commessi». Essi rappresentano altrettanti tentativi di «indebolire, mediante il ricorso alla violenza, la determinazione del governo iracheno e della comunità internazionale ad andare avanti con il processo democratico».

L'Aula condanna in particolare «con la massima fermezza» il rapimento di Simona Torretta e Simona Pari nonché dei giornalisti francesi Christian Chesnot e George Malbrunot e quello del cittadino britannico avvenuto stamattina - quest'ultimo sulla base di un emendamento orale di Antonio TAJANI (PPE/DE, IT) - chiedendo «la loro liberazione incondizionata e immediata, oltre a quella di tutti gli altri ostaggi a prescindere dalla loro origine nazionale». I deputati hanno anche chiesto la restituzione della salma di Enzo Baldoni. Essi hanno mostrato apprezzamento per le numerose espressioni di solidarietà da parte di cittadini iracheni e del mondo islamico nei confronti degli ostaggi.

Il Parlamento invita il Consiglio, l'Alto Rappresentante della PESC e la Commissione, «in cooperazione con gli Stati membri interessati», ad adottare iniziative immediate e concrete per la liberazione degli ostaggi. Le autorità irachene e tutte le autorità religiose sono invitate «a condannare fermamente, chiaramente e inequivocabilmente ogni forma di terrorismo».

L'Iraq deve essere reintegrato nella comunità internazionale come partner sovrano, indipendente e democratico. L'Aula chiede che le elezioni per l'Assemblea nazionale transitoria, previste per il gennaio 2005, siano libere e giuste e sia garantita la piena partecipazione delle donne. Il Parlamento sostiene la proposta della Commissione europea di stanziare 200 milioni di euro per la ricostruzione dell'Iraq nel 2005. Il Consiglio è invitato ad utilizzare lo strumento di flessibilità per realizzare tale impegno, senza ridurre le spese relative agli altri settori dell'azione esterna dell'Unione.

L'Aula ha respinto a grande maggioranza gli emendamenti presentati dal gruppo GUE/NGL che chiedevano «l'immediato ritiro delle forze di occupazione straniere» e che consideravano l'occupazione del Paese illegale in quanto «in completa violazione del diritto internazionale».

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503
Ci sono  persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










17/08/2019 @ 19.19.20
script eseguito in 484 ms