Immagine
 Lady Justice 3... ... di Lunadicarta
 
"
Quando tutti pensano allo stesso modo, nessuno pensa.

Walter Lippmann
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 
Di Loredana Morandi (del 21/04/2011 @ 14:07:50, in Politica, linkato 2040 volte)

«Cambiare l'art. 1»: bufera sul Pdl



di Barbara Fiammeri

ROMA. A rianimare una Camera semideserta alla vigilia della pausa pasquale ci ha pensato Remigio Ceroni, deputato del Pdl, recordman di presenze in aula ma fino a ieri mai giunto alla ribalta della cronaca politica. Proprio mentre a Palazzo Grazioli Silvio Berlusocni stava tenendo il vertice con lo stato maggiore del partito per pianificare la campagna elettorale per le prossime amministrative e i tempi del rimpasto di governo, il solerte Ceroni annunciava la presentazione della proposta di legge per modificare l'articolo 1 della Costituzione, nella quale si prevede la «centralità del Parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volontà popolare espressa mediante procedimento elettorale». In sostanza Ceroni propone che venga sancita la supremazia di un organo, il Parlamento, rispetto ad altri quali il Capo dello Stato, la Corte costituzionale e lo stesso esecutivo.

Il suo partito prende subito le distanze. La proposta Ceroni viene immediatamente ridimensionata a una iniziativa esclusivamente personale. «Ma occupiamoci di cose serie», commenta Maurizio Lupi prima di imboccare le scale di Palazzo Grazioli, dove – si racconta – il commento del premier si sarebbe limitato ad una risata. «Vi sembra che un partito che da sempre punta al presidenzialismo possa avallare un'ipotesi che punta a rafforzare il Parlamento rispetto all'esecutivo?», aggiunge Gaetano Quagliariello al termine della riunione. E ancora: «Ma dov'è lo scandalo? il 99% dei deputati fa proposte a titolo personale», stigmatizza Osvaldo Napoli, che se la prende con il risalto dato all'iniziativa del collega.

Il Pdl insomma minimizza. Ma non l'opposizione, che vede nella proposta dello sconosciuto Ceroni un secondo caso Lassini. L'iniziativa personale del deputato del Pdl sarebbe stata in altre parole "suggerita" dallo stesso premier, anche se non direttamente, con le sue prese di posizione contro il Capo dello Stato, la Corte costituzionale e la magistratura. Anche perché lo stesso titolare della proposta, pur ripetendo di aver fatto tutto da solo, non sembra intenzionato a spegnere sul nascere le polemiche. Anzi punta l'indice esplicitamente contro il Capo dello Stato, rinfacciandogli «alcune ingerenze, alcuni punti di vista fatti trapelare nel momento in cui il Parlamento deve valutare le leggi». E tra queste leggi non può sfuggire «l'attenzione» del Quirinale sulla prescrizione breve e il cosiddetto «allunga processi» all'esame attualmente del Senato, e che per il premier sono prioritarie. Ceroni parla esplicitamente di rischio «eversione», del «sopravvento di poteri non eletti dal popolo sovrano e perciò privi di rappresentanza politica», sostenendo che «né il Presidente della Repubblica, né il governo, né la Corte Costituzionale, né la magistratura sono titolari della rappresentanza politica quale espressione della volontà del popolo sovrano, perché tali organi non vengono eletti dal popolo». ragionamenti non così lontani da quelli più volte ripetuti dal premier.

Almeno così sostiene l'opposizione che parla di «attentato alla Costituzione». «Le esternazioni quotidiane del presidente del consiglio devono aver convinto anche i suoi deputati che si può dire e fare di tutto», dice Marina Sereni del Pd e lo stesso ripetono Antonio De Poli, portavoce dell'Udc e il finiano Nino Lo presti e anche il leader dell'Idv Antonio Di Pietro. IL caso Ceroni sarebbe speculare a quello Lassini: entrambi non avrebbero fatto altro che mettere nero su bianco, il primo con una proposta di legge, il secondo con i poster sulle Br in procura, quanto Berlusconi ripete quotidianamente.

Il Sole 24 ore
http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2011-04-20/cambiare-bufera-221039.shtml?uuid=AawX3hQD


Chi è Remigio Ceroni, che vuole
riscrivere l'articolo 1 della Costituzione



di Nicoletta Cottone

Non si placano le polemiche sul provvedimento targato Ceroni. È bufera sull'iniziativa del deputato marchigiano Remigio Ceroni che ha presentato a Montecitorio tre giorni fa una proposta di legge costituzionale per modificare l'articolo 1 della Costituzione. Ceroni è un insegnante (Laboratorio di meccanica all'Istituto tecnico industriale) prestato alla politica, sindaco per quattro volte di Rapagnano nelle Marche, per due volte consigliere regionale nelle file di Forza Italia, deputato dal 2006.

Troppe «ingerenze sull'attività legislativa», occorre «restituire centralità al Parlamento» rispetto a magistratura, Consulta e alla presidenza della Repubblica, spiega Ceroni. «L'Italia - si legge nel testo di modifica costituzionale - è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e sulla centralità del Parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volontà popolare». Una misura che toglierebbe pesi e contrappesi alla democrazia. Il Sole24ore.com lo ha sentito.

La sua iniziativa ha sollevato un vespaio
Non me lo aspettavo. Sono sorpreso del tentativo di intimidire e precludere a un parlamentare la possibilità di esprimere il proprio pensiero. Proposte che possono essere condivise o meno, ma senza inventare teoremi inesistenti.

Lei dice di voler restituire centralità al Parlamento anche rispetto alla presidenza della Repubblica. Si dice che abbia voluto dare una scossa al Capo dello Stato, è vero?
Assolutamente no. Volevo portare alla Camera il pensiero di tanti cittadini che vogliono sia rispettato il popolo sovrano. Ho ricevuto centinaia di messaggi e mail, con alcune critiche e molti complimenti.

Berlusconi era a conoscenza della sua iniziativa?
Assolutamente no. Non lo sento dal 2008, quando venne per un convegno nelle Marche.

La sua proposta comunque ha fatto salire la temperatura della polemica politica.
La sinistra cerca sempre qualche spunto per attaccare la maggioranza, ma idee non ne sento da tempo.

Il Sole 24 ore

.. segue rassegna

Cicchitto: "Ceroni ha fatto tutto da solo ma anche il Pci ...

La Repubblica - ‎1 ora fa‎
Il capogruppo del Pdl alla Camera: "' Creato un caso per un'iniziativa non conosciuta nè dal gruppo nè dal partito. E comunque anche Ingrao parlava di centralità dell'Aula" ROMA - La considera "un'iniziativa personale", non conosciuta "dal gruppo e dal ...

Chi è Remigio Ceroni, che vuole riscrivere l'articolo 1 della ...

Il Sole 24 Ore - ‎1 ora fa‎
Non si placano le polemiche sul provvedimento targato Ceroni. È bufera sull'iniziativa del deputato marchigiano Remigio Ceroni che ha presentato a Montecitorio tre giorni fa una proposta di legge costituzionale per modificare l'articolo 1 della ...

RIFORME: CICCHITTO, SU ART.1 SCELTA IMPROPRIA MA NO DUE PESI DUE ...

Agenzia di Stampa Asca - ‎2 ore fa‎
(ASCA) - Roma, 21 apr - L'iniziativa legislativa del deputato Pdl Remigio Ceroni, che ha proposto la riformulazione dell'art. 1 della Costituzione, e' ''del tutto personale'' ed ''impropria''. Detto questo ''e' clamorosa'' l'esistenza di ''due pesi e ...

Ma chi è che ha paura
di un Parlamento forte?

il Giornale - ‎5 ore fa‎
La polemica scoppiata sull'articolo 1 della Costituzione mette a nudo l'anomalia italiana: capo dello Stato e Consulta sono in grado di sovvertire la volontà degli elettori. Ma la Carta non è un totem intoccabile Remigio Ceroni è uscito per un attimo ...

Ceroni e Democrazia

La Stampa - ‎6 ore fa‎
Il pidielle Ceroni ha presentato una proposta di legge per cambiare l'articolo 1 della Costituzione. Oltre che sul lavoro (quando c'è), l'Italia diventerebbe una Repubblica fondata «sulla centralità del Parlamento» e quindi del governo, che salirebbe ...

«Cambiare l'art. 1»: bufera sul Pdl

Il Sole 24 Ore - ‎6 ore fa‎
ROMA. A rianimare una Camera semideserta alla vigilia della pausa pasquale ci ha pensato Remigio Ceroni, deputato del Pdl, recordman di presenze in aula ma fino a ieri mai giunto alla ribalta della cronaca politica. Proprio mentre a Palazzo Grazioli ...

«Più potere alle Camere contro la dittatura dei giudici»

il Giornale - ‎10 ore fa‎
Roma «L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro e sulla centralità del Parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volontà popolare espressa mediante procedimento elettorale». Il deputato marchigiano del Pdl, ...

''Cambiamo l'art. 1 della Costituzione'', bufera sulla proposta ...

Adnkronos/IGN - ‎16 ore fa‎
Roma - (Adnkronos) - Il nuovo articolo reciterebbe: "L'Italia è una Repubblica fondata sul lavoro e sulla centralità del Parlamento'', titolare ''della volontà popolare". Si stabilirebbe di fatto una gerarchia tra i poteri. ...

Riforme: Bersani, art. 1? Un modo per non parlare dei problemi

Adnkronos/IGN - ‎18 ore fa‎
Roma, 20 apr. - (Adnkronos) - ''Ce ne e' una al giorno per non parlare dei problemi reali. Solo diversivi per non guardare in faccia i problemi mentre dovremmo parlare di lavoro, che e' il problema numero uno''. Lo ha affermato il segretario del Pd ...

Riforme/ Bersani: Cambiare art.1 Costituzione? Sono diversivi

TM News - ‎18 ore fa‎
Roma, 20 apr. (TMNews) - L'idea di cambiare l'articolo 1 della Costituzione è solo un "diversivo", il centrodestra ne inventa "una al giorno". Lo ha detto il segretario del Pd Pier Luigi Bersani in una intervista al Tg3, commentando la proposta del ...

RIFORME: BERSANI, ART.1 E' UN DIVERSIVO PER EVITARE I PROBLEMI

Agenzia di Stampa Asca - ‎18 ore fa‎
(ASCA) - Roma, 20 apr - ''Se ne inventano una al giorno per non parlare dei problemi reali''. Cosi' il segretario del Pd Pier Luigi Bersani sulla proposta del Pdl Ceroni di modificare l'articolo 1 della Costituzione, intervistato dal Tg3. ''Vogliamo ...

Ceroni, il deputato-sindaco del Pdl del "Parlamento uber alles"

TM News - ‎19 ore fa‎
Originario delle Marche domani compie 56 anni. Ha proposto la modifica dell'articolo uno della Costituzione Roma, 20 apr. (TMNews) - Remigio Ceroni, autore della proposta-scandalo di riforma dell'articolo uno della Costituzione per sovraordinare il ...

Ceroni (Pdl) propone modifica art.1 Costituzione

ANSA.it - ‎20 ore fa‎
(ANSA) - ROMA, 20 APR - 'L'Italia e' una Repubblica democratica fondata sul lavoro e sulla centralita' del Parlamento quale titolare supremo della rappresentanza politica della volonta' popolare espressa mediante procedimento elettorale'. ...

RIFORME: CERONI (PDL), MIA PROPOSTA PER DIRE STOP A INGERENZA COLLE

Agenzia di Stampa Asca - ‎20 ore fa‎
(ASCA) - Roma, 20 apr - ''Ritengo che nella situazione in cui ci troviamo, in tempo di crisi dei valori democratici e di violenti contrasti tra i gruppi parlamentari e tra gli organi costituzionali, sia necessario ribadire la centralita' del ...

Riforme/ Pd: Berlusconi si scusi con Napolitano e giuri di nuovo

TM News - ‎21 ore fa‎
Roma, 20 apr. (TMNews) - Il Pd definisce "gravissima" la riforma dell'articolo uno della Costituzione proposta dal deputato Pdl Ceroni per sovraordinare il Parlamento agli altri poteri della Repubblica e considera "necessario, arrivati a questo punto, ...

Bersani ironico: scrivano Repubblica fondata su Scilipoti. L'Idv ...

Il Sole 24 Ore - ‎21 ore fa‎
Bersani ironico: scrivano Repubblica fondata su Scilipoti. L'Idv insorge: è attentato alla democrazia (Ansa) Per demolire la sortita del pidiellino Remigio Ceroni, che propone la riscrittura dell'articolo 1 della Costituzione, il segretario del Pd, ...

"CAMBIAMO L'ARTICOLO 1 DELLA COSTITUZIONE", BUFERA SUL PDL

AGI - Agenzia Giornalistica Italia - ‎21 ore fa‎
(AGI) - Roma, 20 apr. - Da un deputato del Pdl arriva una proposta per cambiare l'articolo uno della Costituzione e focalizzarlio sulla centralita' del ruolo del Parlamento. "Il comma 1 dell'articolo 1 della Costituzione e' sostituito dal seguente ...

Ceroni propone modifica art.1, e' bufera

ANSA.it - ‎21 ore fa‎
(ANSA) - ROMA, 20 APR - Bufera sulla proposta proposta di legge del deputato Pdl Ceroni di modificare l'art.1 della Costituzione sulla sovranita' del Parlamento. 'Basta che scrivano un solo articolo: la Repubblica e' fondata su Scilipoti ...'. ...

RIFORME: DI BIAGIO (FLI), PDL CERONI E' PIANO ELETTORALE BERLUSCONI

Agenzia di Stampa Asca - ‎21 ore fa‎
(ASCA) - Roma, 20 apr - ''La provocazione in salsa pidiellina, avente ad oggetto la riformulazione dell'art. 1 della Carta Costituzionale italiana, e' chiaramente finalizzata ad alzare i toni dello scontro preelettorale, rinvigorendo la ...

RIFORME: NAPOLI (PDL), PROPOSTA CERONI 'A TITOLO PERSONALE', NO ...

Agenzia di Stampa Asca - ‎22 ore fa‎
(ASCA) - Roma, 20 apr - ''La metamorfosi dell'informazione divenuta ormai in Italia un grande Truman show conosce una nuova escalation con le notizie ''clamorose'' relative alla proposta di legge dell'ottimo collega Remigio Ceroni il quale suggerisce ...

Costituzione, la sfida
di un deputato del Pdl:
"Meno ...

il Giornale - ‎22 ore fa‎
Ceroni propone di cambiare l'articolo uno della Costituzione spostando il fondamento della democrazia dal popolo al parlamento: "L'attività delle Camere viene spesso mortificata". E assicura: "Berlusconi non sa nulla". Ma Repubblica lancia subito una ...

PDL: BERSANI,ART.1 COSTITUZIONE?VOGLIONO REPUBBLICA FONDATA SU ...

Agenzia di Stampa Asca - ‎22 ore fa‎
(ASCA) - Roma, 20 apr - ''Ho gia' detto che tanto vale che scrivano che la nostra Repubblica e' fondata su Scilipoti..!''. Cosi' il segretario del Pd Pier Luigi Bersani ha risposto ai cronisti che gli chiedevano un giudizio sull'iniziativa del Pdl di ...

Deputato del Pdl deposita una legge che modifica l'art 1 della ...

TGCOM - ‎22 ore fa‎
20:52 - Una proposta di legge per riformare l'articolo 1 della Costituzione, per ribadire che il Parlamento è sovrano, e per potenziare le sue funzioni. A depositare il testo alla Camera che mira a limitare i poteri degli altri organi costituzionali è ...

Pdl chiede modifica dell'art. 1 della Costituzione

RaiNews24 - ‎20/apr/2011‎
"E' una proposta a titolo personale", è il il primo commento del deputato Pdl Remigio Ceroni, a proposito della proposta di legge di riforma costituzionale, concentrata sul primo articolo della Costituzione, che sottolinea la centralità del Parlamento ...

Attacco alla Costituzione, la rivolta in rete

La Repubblica - ‎20/apr/2011‎
“Hanno perso la testa”. Un fiume in piena. “Non arriviamo a fine mese. E la preoccupazione del Governo è riscrivere il primo articolo della Costituzione”. La notizia del disegno di legge presentato dall'onorevole del Pdl Remigio Ceroni, ...

Pdl contro art.1 della Costituzione: il Colle mortifica le Camere

TM News - ‎20/apr/2011‎
Roma, 20 apr. (TMNews) - Sancire una volta per tutte la sovranità del parlamento sulle altre istituzioni. E' il cuore di una proposta di riforma costituzionale avanzata dal Pdl che prevede di correggere l'articolo uno della Costituzione. ...

Pdl all'attacco della Costituzione "Il Parlamento è sovrano assoluto"

La Repubblica - ‎20/apr/2011‎
Il partito del premier deposita una proposta di legge per riformare l'articolo 1 della costituzione ribadendo "la centralità del parlamento nel sistema istituzionale della Repubblica". "Anche il capo dello Stato mortifica l'Aula". ...

Riforme/ Berlusconi, regole del gioco vanno condivise

Libero News - ‎17 minuti fa‎
Le regole del gioco vanno condivise, per riformare la Costituzione e' necessaria una larga convergenza tra maggioranza e opposizione. Ragionamenti di Silvio Berlusconi 'consegnati' a Domenico Scilipoti che questa mattina e' stato a trovarlo per gli ...

Ceroni, Berlusconi: "Giusto cambiare la Costituzione, ma questo è ...

Blitz quotidiano - ‎27 minuti fa‎
ROMA – Convinto che la Costituzione vada ammodernata evitando pero' di diventare oggetto di strumentalizzazioni come e' accaduto ieri con la proposta di legge per modificare l'articolo 1 della Costituzione presentata da Remigio Ceroni, deputato del Pdl ...

L'ANALISI. DEBUTTA "LA REPUBBLICA DI SCAPAGNANO"

We-News - ‎41 minuti fa‎
«L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro», il comma con cui si apre la nostra Costituzione, probabilmente, è l'unica parte della Carta che tutti i cittadini conoscono a memoria. «L'Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro ..

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 21/04/2011 @ 14:43:06, in Magistratura, linkato 1605 volte)
Sono state molte in questi mesi le voci dalla rete, a sollevarsi contro la veridicità delle dichiarazioni di Massimo Ciancimino e i suoi miracolosi pizzini. Alcuni, come Enrix dal blog Segugio, ne han fatto un punto di orgoglio, altri ragione di satira come i ragazzi di "Mamma".   Io sono contenta per la mia amica Lina, spessissimo presente nelle mie conversazioni di questi giorni (strano, no?), anche per le cose semplici: cucinare ad esempio, cosa che io detesto. "Anche io",  mi disse, " ma ora dobbiamo sfamare e dissetare la truppa". E poi, in un esperanto tra il romano e il calabrese, diede un'espressione di disappunto casalingo: "Sto limone! Figghiò u munte e cci fici u sùricello" (figliò il monte e nacque un sorcetto) a voler intendere, che l'enorme limone spremuto aveva dato poco succo, mettendoci a rischio di fare una limonata poco saporita per quei ragazzi affaticati, che sarebbero giunti da noi in Calabria da Palermo, nella torrida estate 1992.  La mia memoria fotografica la rivede oggi, come allora, di fronte ad un tavolo di marmo bianco, tra caraffe e limoni, illuminata dalla porta finestra aperta sul giardino. Sorrideva, con coraggio di fronte allo spavento, proprio come oggi.. L.M. 
      

'Pizzini' falsi contro De Gennaro,
Ciancimino fermato per calunnia


Palermo - (Adnkronos) - Il figlio di don Vito, da mesi supertestimone della cosiddetta trattativa tra Stato e mafia, avrebbe prodotto documenti falsi che accusano l'ex capo della polizia. A firmare l'ordine di fermo sono stati i pm Ingroia, Di Matteo e Guido. Il provvedimento urgente è stato eseguito dalla Dda di Palermo "per pericolo di fuga" visto che Ciancimino si stava recando in Francia per le festività pasquali. Mafia, Massimo Ciancimino consegna nuovi documenti pm di Palermo

Palermo, 21 apr. (Adnkronos) - Provvedimento di fermo per Massimo Ciancimino a Parma su ordine della Procura di Palermo con l'accusa di calunnia aggaravata nei confronti dell'ex capo della polizia Gianni De Gennaro. Ciancimino junior, da mesi supertestimone della cosiddetta trattativa tra Stato e mafia, è stato fermato su ordine dei pm Ingroia, Di Matteo e Guido.

Ciancimino sarebbe anche accusato di truffa pluriaggravata perché i 'pizzini' che accusano De Gennaro, secondo la polizia scientifica, sarebbero falsi. Il fermo è stato eseguito dalla Dda di Palermo con un provvedimento urgente "per pericolo di fuga".

Ciancimino si stava infatti recando in Francia per le festività pasquali. Anche ''sarebbe tornato lunedì'' la Procura ha deciso per il fermo senza aspettare il provvedimento del gip del Tribunale. Martedì è prevista la sua deposizione al processo Mori a Palermo.

"Dagli atti sono emersi elementi che abbiamo ritenuto di notevole gravità. Ecco perché è stato deciso di eseguire il provvedimento di fermo nei confronti di Massimo Ciancimino. Sono emersi dati oggettivi risultati convincenti", ha spiegato il procuratore capo di Palermo, Francesco Messineo. La decisione è stata presa dopo la consegna di una perizia eseguita dalla polizia scientifica di Roma su alcuni dei documenti consegnati nei mesi scorsi da Ciancimino alla Procura palermitana. In particolare, su un documento, "è emersa la sovrapposizione del nome di De Gennaro estrapolato da un documento e sovrapposto su un altro documento -spiega Messineo- il nome di De Gennaro è la interpolazione dello stesso nome su un altro documento".

Secondo quanto sostiene Messineo, la scientifica nella perizia del documento preso in esame "si è espressa in termini di assoluta certezza. Gli atti della scientifica sono complessi". Nel caso specifico il documento che sarebbe stato falsificato sarebbe soltanto uno. Il nome di Massimo Ciancimino era stato iscritto nel registro degli indagati di recente, ma dopo la consegna della perizia della scientitica la Procura di Palermo ha accelerato i tempi firmando il provvedimento di fermo urgente. Sarà adesso il gip di Parma, territorio in cui Ciancimino è stato fermato, a rappresentare l'udienza di convalida del fermo. Se dovesse convalidare il provvedimento e la misura cautelare provvisoria il gip di Parma si dichiarerà incompetente per territorio e trasmetterà gli atti a Palermo.

La Rassegna

"Dossier falsi su De Gennaro" Bologna, fermato Ciancimino

La Stampa - ‎58 minuti fa‎
L'imprenditore Massimo Ciancimino è stato fermato dalla polizia a Bologna su ordine della procura di Palermo per aver calunniato l'ex capo della polizia Gianni de Gennaro. Ciancimino, già condannato per riciclaggio, è testimone in diverse inchieste di ...

'Pizzini' falsi contro De Gennaro, Ciancimino fermato per calunnia

Adnkronos/IGN - ‎1 ora fa‎
Palermo - (Adnkronos) - Il figlio di don Vito, da mesi supertestimone della cosiddetta trattativa tra Stato e mafia, avrebbe prodotto documenti falsi che accusano l'ex capo della polizia. A firmare l'ordine di fermo sono stati i pm Ingroia, ...

Fermato Massimo Ciancimino

Corriere della Sera - ‎1 ora fa‎
L'ordine della procura di Palermo. I pizzini che accusano l'ex capo della Polizia sarebbero falsi L'ordine della procura di Palermo. I pizzini che accusano l'ex capo della Polizia sarebbero falsi PALERMO - Massimo Ciancimino è stato fermato a Parma su ...

Ciancimino Jr. in manette: i pizzini erano una bufala

Libero-News.it - ‎27 minuti fa‎
a bufala dei pizzini inguaia Massimo Ciancimino, arrestato a Bologna per truffa e calunnia aggravata ai danni dell'ex capo della Polizia Gianni De Gennaro. L'imprenditore e figlio dell'ex sindaco di Palermo Vito è stato fermato a Bologna su ordine dei ...

CIANCIMINO JR FERMATO DALLA POLIZIA.E' accusato di calunnie a De ...

TGCOM - ‎53 minuti fa‎
13:20 - L'imprenditore Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco di Palermo, Vito, è stato fermato dalla Dia a Bologna su ordine della Dda di Palermo per la vicenda delle calunnie all'ex capo della polizia, Gianni de Gennaro. Ciancimino è testimone in ...

MAFIA: CIANCIMINO, "MI ACCUSANO MA SONO SERENO"

AGI - Agenzia Giornalistica Italia - ‎11 minuti fa‎
(AGI) - Palermo, 21 apr. - "Sono sereno. Mi accusano di avere consegnato un documento non autentico, ma io rimango sereno". Lo ha detto all'Agi, raggiunto telefonicamente, Massimo Ciancimino, attualmente alla questura di Bologna, dopo essere stato ...

Fermato imprenditore Massimo Ciancimino

ANSA.it - ‎49 minuti fa‎
(ANSA) - PALERMO, 21 APR - Massimo Ciancimino e' stato fermato dalla polizia su ordine della Dda palermitana per aver calunniato l'ex capo della polizia Gianni de Gennaro. Il figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo, indagato a Caltanissetta per aver ...

Dossier falso su De Gennaro, fermato Ciancimino jr

TM News - ‎54 minuti fa‎
Secondo l'accusa ha calunniato l'ex capo della polizia. Gli uomini della Dia di Palermo l'hanno bloccato a Bologna Palermo, 21 apr. (TMNews) - Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco di Palermo Don Vito, è stato fermato dagli uomini della Dia di ...

Arrestato Massimo Ciancimino per calunnia

onli.it - ‎11 minuti fa‎
Bologna. Massimo Ciancimino, figlio di Don Vito, già sindaco di Palermo, è stato arrestato oggi per calunnia. Secondo l'accusa della Dia di Palermo, che si basa sui documenti analizzati dalla polizia scientifica, il figlio dell'ex sindaco palermitano ...

Arrestato Ciancimino Jr.: calunnia contro De Gennaro

Il Salvagente - ‎1 ora fa‎
Fermato a Bologna con l'accusa di truffa: falsificati i documenti sull'ex capo della polizia. Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco di Palermo Vito, è stato arrestato oggi a Bologna da agenti del centro operativo Dia di Palermo. ...

Fermato imprenditore Massimo Ciancimino

euronews - ‎38 minuti fa‎
(ANSA) – PALERMO, 21 APR – Massimo Ciancimino e' stato fermatodalla polizia su ordine della Dda palermitana per avercalunniato l'ex capo della polizia Gianni de Gennaro. Il figliodell'ex sindaco mafioso di Palermo, indagato a Caltanissetta peraver ...

Calunnia a De Gennaro, fermato Massimo Ciancimino

Tg1 - www.tg1.rai.it - ‎46 minuti fa‎
L'imprenditore fermato a Bologna su ordine della Procura di Caltanissetta. Ciancimino è indagato per le dichiarazioni sul coinvolgimento dell'ex capo della Polizia nella presunta trattativa tra Stato e Cosa nostra. BOLOGNA - Calunnia aggravata ai danni ...

«Dossier falsi contro De Gennaro»: fermato Ciancimino Jr

Vanity Fair.it - ‎40 minuti fa‎
«Calunnia aggravata». Con questa accusa la Procura di Palermo ha emesso un provvedimento di fermo contro Massimo Ciancimino, il figlio dell'ex sindaco di Palermo che ha collaborato in questi anni in alcune importanti inchieste Antimafia, ...

Calunnia, fermato Ciancimino

Corriere2000 - ‎22 minuti fa‎
E' stato fermato dalla polizia di Bologna su ordine della procura di Caltanissetta Massimo Ciancimino, figlio dell'ex sindaco di Palermo Vito Ciancimino. L'imprenditore deve rispondere dell'accusa di aver calunniato l'ex capo della polizia Gianni De ...

Mafia: Ciancimino fermato mentre andava in vacanza in Francia

La Repubblica Palermo.it - ‎12 minuti fa‎
Palermo, 21 apr. - (Adnkronos) - Massimo Ciancimino e' stato fermato, con un provvedimento urgente firmato dalla Dda di Palermo "per pericolo di fuga". E' quanto fanno sapere in ambienti giudiziari. Il fermo, per calunnia pluriaggravata, ...

Ciancimino fermato a Parma per calunnia a De Gennaro ex capo della ...

NanoPress - ‎6 minuti fa‎
Massimo Ciancimino è stato fermato a Parma con l'accusa di calunnia aggravata nei confronti di Gianni De Gennaro , ex capo della polizia. Il provvedimento è stato deciso dalla Procura di Palermo su ordine dei pm Ingoria, Di Matteo e Guido. ...

Fermato Massimo Ciancimino

CronacaLive - ‎48 minuti fa‎
BOLOGNA / È stato fermato a Bologna l'imprenditore Massimo Ciancimino per calunnia nei confronti dell'ex capo della polizia Giovanni De Gennaro. Il figlio dell'ex sindaco di Palermo Vito Ciancimino è stato fermato su ordine della Procura di Palermo. ...

Fermato Ciancimino jr

Live Sicilia - ‎1 ora fa‎
Massimo Ciancimino é stato fermato dalla polizia a Bologna su ordine della procura di Palermo. E' accusato aver calunniato l'ex capo della polizia Gianni de Gennaro. Ciancimino, già condannato per riciclaggio, é testimone in diverse inchieste di mafia ...

Arrestato Massimo Ciancimino: falsificato il documento che ...

Caffè News - ‎43 minuti fa‎
A Massimo Ciancimino l'aver fatto il nome dell'ex Capo della Polizia Gianni De Gennaro è costato veramente caro. Gli agenti operativi della Dia di Palermo hanno eseguito a Bologna a carico del figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo il fermo disposto ...

Stato di fermo per Massimo Ciancimino

Wakeupnews - ‎22 minuti fa‎
Su ordine della Procura di Palermo, con l'accusa di calunnia aggravata nei confronti dell'ex capo della polizia Gianni De Gennaro, è stato disposto il fermo per Massimo Ciancimino. Testimone eccezionale nella “trattativa” tra Stato e Mafia, ...

Fermato Ciancimino: "Non volevo fuggire"

Blitz quotidiano - ‎27 minuti fa‎
PALERMO – ''Sono sereno e certo di poter chiarire tutto domani nel corso di un interrogatorio''. Lo ha detto telefonicamente all'ANSA Massimo Ciancimino fermato dalla Dia mentre era in auto lungo l'autostrada all'uscita da Bologna, coi familiari, ...

Arrestato Massimo Ciancimino

ItalyNews.it - ‎45 minuti fa‎
Palermo – Calunnia aggravata nei confronti dell'ex capo della Polizia Gianni De Gennaro: è questa l'accusa con cui è stato fermato questa mattina Massimo Ciancimino. L'arresto è stato eseguito dalla Dia di Parma su ordine dei pm di Palermo Antonio ...

Massimo Ciancimino parla di De Gennaro e della denuncia per ...

Umbria24 - ‎52 minuti fa‎
http://www.umbria24.it Nel video le parole di Massimo Ciancimino al Festival del giornalismo di Perugia, quando parla delle dichiarazioni fatte alla magistratura di Caltanissetta su De Gennaro che definisce "San Gennaro". A proposito dei suoi dossier e ...

Mafia, Massimo Ciancimino: "Gli Stati Uniti dietro al nostro ...

Blitz quotidiano - ‎20/apr/2011‎
ROMA – Qualcuno la chiama "la struttura" o anche la "sovrastruttura". Vito Ciancimino, il sindaco mafioso di Palermo, chiamava questa area il "Quarto livello", quello dello Stato e dei presunti referenti che cercavano di "mantenere un equilibrio" ..
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 21/04/2011 @ 18:06:42, in Osservatorio Famiglia, linkato 1548 volte)
Come umilissima parrocchiana di quel web dove lavorano giganti come Don Fortunato Di Noto, approfitto dell'occasione di questo bellissimo comunicato per fare a lui e al suo staff dell'associazione Meter i migliori auguri per la Santa Pasqua.  L.M.

Don Di Noto: "Ecco le lettere dei
Vescovi all'associazione METER"


http://www.giustiziaquotidiana.it/public/Don-Fortunato-Di-Noto.jpg

Avola (SR), 21 aprile 2011 – “Abbiamo ritrovato la vita”: è questo il tema della XV GBV – Giornata dei bambini Vittime della violenza, dello sfruttamento e dell’indifferenza che si terrà dal 25 aprile al 1° maggio presso la sede nazionale di Avola (SR) e nelle città italiane dove è presente l’Associazione Meter di don Fortunato Di Noto (www.associazionemeter.org). Un tema impegnativo, come da quindici anni ormai nello stile Meter, davanti al quale vescovi e cardinali hanno fatto arrivare in questi giorni un pensiero e una riflessione.

SEPE, IL MALE NON VINCERA’ SE SIAMO TUTTI INSIEME – A scrivere è monsignor Crescenzio Sepe, cardinale arcivescovo di Napoli, che si congratula: “per la perseveranza avuta nel corso degli anni nel promuovere la lodevole e significativa iniziativa”, sottolineando che “Il male più grave, l’oltraggio più duro, la violenza più dolorosa è quella di privare le persone della speranza, portandole lentamente – ma inesorabilmente – alla rassegnazione”. Per questo motivo, aggiunge, “La conseguenza di tutto ciò è pensare che il male sia più forte di ogni altra realtà e che sia impossibile sconfiggerlo. Sono persuaso, invece – scrive Sepe – che con il contributo di tutti, ciascuno per la sua parte, sia possibile fare molto in difesa dei piccoli e dei bambini, contro ogni violenza ed ogni sfruttamento”.

SCOLA, BENE LAVORO METER – “Voglio ancora una volta inviare la mia viva partecipazione, nella preghiera e nella condivisione” alla GBV. È con queste parole che il cardinale Angelo Scola, patriarca di Venezia, sottolinea la sua vicinanza alla manifestazione, sotto il patrocinio del presidente della Repubblica e dei presidenti di Camera e Senato. “Il tema scelto per quest’anno, ‘Abbiamo ritrovato la vita’, esprime bene il senso profondo del lavoro sviluppato in questi anni dall’Associazione Meter, impegnata in prima linea per aiutare a ridare speranza alla vita di quei bambini che hanno sofferto situazioni traumatiche di grave disagio”.

TETTAMANZI: PAROLE E FATTI PER I BAMBINI – Parole di condivisione e affetto anche dal cardinale arcivescovo di Milano Dionigi Tettamanzi, per il quale il tema della GBV è condivisibile, anche con riguardo alla vita dei bambini “che troppi bambini, nel mondo, hanno perduto anche per colpa della nostra insensibilità e del nostro disinteresse. Sì, perché troppo spesso - continua - l’attenzione doverosamente rivolta alle tante tragedie del mondo, di cui sono vittime anche e soprattutto i bambini, allontana il nostro sguardo dalle sofferenze che vivono i bambini vicini a noi”. Per il presule, allora, l’invito è a occuparci: “di loro, non con le parole, ma col dono generoso del nostro tempo e delle nostre risorse”.

FORTE (CHIETI-VASTO), INSIEME COL CUORE – “Mi unisco con la preghiera e il cuore alla prossima XV GBV. La benedico con tanta stima”. Monsignor Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto scrive il suo saluto a margine del suo Messaggio alla diocesi per la Quaresima 2011, “Abramo, nostro padre nella fede”. Nel testo, il presule ricorda insieme a Benedetto XVI – a proposito del Vangelo della guarigione del cieco nato – che Gesù: “Insieme alla vista, vuole aprire il nostro sguardo interiore, perché la nostra fede diventi sempre più profonda e possiamo riconoscere in Lui l’unico nostro Salvatore”.

MOGAVERO (MAZARA DEL VALLO), GBV SIA PASSO AVANTI PER LIBERTA’, AVVENIRE E SERVIZIO – “La forza di Meter – così come della piccola barca che è la Chiesa – sta tutta nella presenza del Signore Gesù, crocifisso e risorto: ‘Non temete, io ho vinto il mondo’”. Monsignor Domenico Mogavero, vescovo di Mazara del Vallo, prende questo spunto di riflessione per scrivere a Meter: “accompagno con la stima, il ricordo e la preghiera l’azione meritoria e rischiosa che portate avanti e spero che la XV GBV segni un passo avanti in un cammino di libertà, avvenire e servizio”.

MONARI (BRESCIA), COSTRUIRE RELAZIONI BUONE – Luciano Monari, vescovo di Brescia, scrive così a don Fortunato: “Come già ricordato dal Santo Padre nel saluto rivolto alla vostra Associazione durante il Regina Coeli del 25 aprile 2010, un compito fondamentale è riservato a ‘quanti si dedicano alla prevenzione e all’educazione’: il tessuto di relazioni ‘buone’ che riusciremo a costruire tra adulti e conseguentemente con i bambini, è il contesto fondamentale per sostenere la vita dei più deboli, in particolare di chi porta in sé ferite profonde e dolorose”.

MONDELLO (REGGIO CALABRIA), SVEGLIARE LA SOCIETA’ – Anche mons. Vittorio Mondello, Arcivescovo di Reggio Calabria-Bova, sottolinea come le piccole vittime: “sono un numero molto elevato che la vostra Associazione non potrà riuscire ad aiutare tutti, ma potrà almeno tenere sveglia l’attenzione della società intera che non deve e non può ignorare tale problema”. E ricorda: “per noi cristiani, d’altra parte, deve essere tenuto presente il monito di Gesù: chiunque scandalizzerà uno di questi piccoli è meglio per lui mettersi una pietra al collo e buttarsi a mare”.

LAFRANCONI (CREMONA), INDIFFERENZA DIGITALE RICHIEDE VIGILANZA – “Mi ha colpito che questa giornata sia dedicata anche ai bambini vittime, non solo della violenza o dello sfruttamento, ma anche dell’indifferenza, che a pensarci bene è una vera e propria violenza passiva”. Dante Lafranconi, vescovo di Cremona, riflette su una particolare caratteristica della XV GBV. E sottolinea: “Troppo spesso viene permesso ai nostri ragazzi, anche in tenera età, di immergersi in solitudine nel mondo digitale”, per cui: “Occorre maggiore vigilanza da parte dei genitori e la consapevolezza che tali strumenti, così invasivi e pervasivi, possono essere utilizzati autonomamente soltanto da persone con una certa maturità”.

GESTORI (S. BENEDETTO TRONTO), SERVENDO I PICCOLI SERVITE CRISTO – “Vi accompagno col cuore e con la preghiera, con sentimenti di stima e ammirazione, perché avete capito che servendo i piccoli sofferenti state servendo e amando Gesù”. Monsignor Gervasio Gestori, vescovo di San Benedetto del Tronto-Ripatransone-Montalto, segue la GBV ricordando: “Ai piccoli feriti dal peccato dell’uomo, che vivono la sofferenza degli innocenti che grida al Signore, ed alle loro famiglie giunga il mio paterno ed affettuoso abbraccio, perché non manchino mai di riporre la speranza in Chi sa consolare, perdonare e ridare vita”.

DI MOLFETTA (CERIGNOLA), RUGGITO PROFETICO DENTRO SOCIETA’ FERITA – “La tua voce è come un ruggito profetico all’interno di una società segnata da ferite mortali e laceranti. Coraggio, don Fortunato!”. È questa la constatazione che il vescovo di Cerignola-Ascoli Satriano Felice Di Molfetta rivolge a don Di Noto, incoraggiandolo: “Continua la tua preziosa opera a tutela dell’infanzia usata e abusata da squallidi orchi. Ti sono, siamo vicini in questa dura battaglia con la preghiera e con sentimenti di profonda corrispondenza con la tua missione”.

MARCIANO’ (ROSSANO-CARIATI), DENUNCIAMO LA PEDOFILIA PER PREVENIRE E SENSIBILIZZARE – “La denuncia di tutto ciò che rappresenta violenza nei confronti dei più piccoli deve unirsi ad un impegno più ampio di prevenzione e sensibilizzazione”. Per l’arcivescovo di Rossano-Cariati Santo Marcianò, è questo il senso dell’impegno di Meter. E aggiunge: “La celebrazione di questa gioranta, con le iniziative che potranno essere messe in atto, nel manifestare la gratitudine all’Associazione Meter per il suo impegno, sarà l’occasione per una rinnovata presa di coscienza e per un nuovo impegno a difesa della vita”.

TANASINI (CHIAVARI), NON RASSEGNIAMOCI AL MALE – “Sono spiritualmente vicino a tutti voi, particolarmente ai bambini, le famiglie, i volontari: la speranza di un mondo nuovo, finalmente libero da tutti i crimini contro l’infanzia, non deve mai abbandonarci e sostenere l’impegno di tutti, nei rispettivi ambienti di vita, per non rassegnarci al male e credere in una civiltà di amore e di bene”. Parole di monsignor Alberto Tanasini, vescovo di Chiavari, che promette a don Di Noto: “Le assicuro che darò voce all’iniziativa anche in ambito locale attraverso l’emittente televisiva diocesana Telepace Chiavari.

MATTIAZZO (PADOVA), INSIEME CON LA DIOCESI DI PADOVA PER METER – “Non mancherò di sostenere soprattutto con uno speciale ricordo nella preghiera l’importante iniziativa promossa e l’attività benemerita e necessaria di Meter. La Chiesa diocesana di Padova è molto sensibile a questo grave problema e attiva, soprattutto tramite le Associazioni e i Movimenti”. Così, “affezionatissimo in Cristo”, mons. Antonio Mattiazzo vescovo di Padova a don Fortunato.

MICCHIARDI (ACQUI), DIFFONDIAMO MENTALITA’ ATTENTA AI PICCOLI – “Plaudo alla vostra opera a favore dell’infanzia e auguro che possa servire a diffondere una mentalità (con conseguente agire) sempre più attenta ai piccoli, a cui Gesù ha promesso il Regno dei Cieli”. Così Pier Giorgio Micchiardi, vescovo di Acqui.

Iulie News
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 22/04/2011 @ 18:29:17, in Magistratura, linkato 1377 volte)
Giustizia:Palamara (Anm),
aggrediti quando toccato il potere

Abbiamo reagito per messa in dubbio indipendenza magistrati'

(ANSA) - CATANZARO, 22 APR - ''In questi ultimi anni abbiamo dovuto registrare un pesante clima di aggressione nei confronti della magistratura quando indagini e processi che hanno 'toccato il potere', sono stati strumentalizzati a fini politici''. Lo ha detto il presidente dell'Anm Luca Palamara in un'intervista al quindicinale ''Il Lametino'' che ne ha anticipato il testo.

''Noi - ha aggiunto - abbiamo sempre e soltanto reagito con dignita' e risolutezza, senza timore, soprattutto quando si e' messo in discussione non il merito dei provvedimenti ma l'indipendenza e l'imparzialita' dei giudici''. (ANSA).
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Complimenti vivissimi alla Guardia di Finanza di Cagliari e al Pubblico Ministero, che con coraggio non han temuto le denunce strumentali e i poteri subdoli di certa gente. La sentenza emessa dalla terza sezione penale della Suprema Corte di Cassazione (nr. 49437 anno 2009) ha scritto la giurisprudenza.  L.M.

Internet: procura Cagliari inibisce sito pirata
'Btjunkie', visitato da 2 mln di utenti


Cagliari, 21 apr. - (Adnkronos) - La Guardia di finanza di Cagliari ha inibito l'accesso dall'Italia del portale ''btjunkie'', uno dei piu' importanti supermarket mondiali del falso multimediale assestando un colpo importante per la lotta alla pirateria digitale nel paese.

Infatti, dopo il blocco nel 2008 di ''the pirate bay'', che da quel momento ha registrato un calo degli accessi di oltre il 70%, il pm di Cagliari Giangiacomo Pilia, ha ordinato ai finanzieri di inibire i ''btjunkie'', uno dei piu' grandi e conosciuti siti pirata a livello planetario, presente nella lista Ustr (Office of the United states trade representative), che elenca i principali portali illegali ritenuti una seria minaccia all'economia, btjunkie veniva visitato quotidianamente da circa 2 milioni di utenti unici e ospitava piu' di 4 milioni di torrent illegali. L'Italia era il secondo paese per provenienza di utenti che visitavano il sito, alle spalle solo degli Stati uniti.

Circa 550 mila italiani, infatti, usavano regolarmente ogni giorno la super-piattaforma digitale pirata da cui era possibile scaricare musica, film videogiochi e software, anche con le piu' recenti uscite commerciali anche in contemporanea con le anteprime. Il sito ''btjunkie'' ospitava numerosi banner pubblicitari, con una stima di guadagni per i gestori di oltre 3,5 milioni di euro all'anno. (segue)

21/04/2011
http://www.libero-news.it/articolo.jsp?id=721423

La Rassegna

L'Italia censura Btjunkie.org

Italia SW - ‎1 ora fa‎
Nuovo appuntamento con la censura Italiana. La Procura di Cagliari ha disposto il blocco degli accessi dall'Italia a BTJunkie.org al termine di un'operazione condotta in collaborazione con la Guardia di Finanza. I numeri diffusi nell'ambito ...

Btjunkie, bloccato l'accesso al motore di ricerca dei Torrent

ITespresso.it - ‎1 ora fa‎
L'Italia blocca l'accesso a Btjunkie, motore di ricerca dei Torrent, come effetto dell'operazione Poisonous Dahlia, condotta dalle Fiamme Gialle di Cagliari insieme alla Magistratura. La Magistratura insieme alla Guardia di Finanza non hanno seguito ...

Btjunkie bloccato: motore di ricerca di torrent inaccessibile dall ...

FullPress - ‎1 ora fa‎
L'Italia passa alle maniere forti con Btjunkie, bloccato dalle autorità giudiziarie tramite apposito provvedimento. Il motore di ricerca di torrent è dunque inaccessibile agli utenti italiani. Btjunkie, notissimo motore di ricerca di torrent e P2P, ...

L'Italia blocca l'accesso a btjunkie

WebNews - ‎6 ore fa‎
Btjunkie, motore di ricerca per torrent tra i più noti in Italia, è stato fermato a seguito di specifico provvedimento dell'Autorità Giudiziaria. Quello che la FIMI descrive come «uno dei più importanti supermercati mondiali del falso multimediale» e ...

Btjunkie, accesso inibito

Punto Informatico - ‎9 ore fa‎
Bloccato l'accesso dall'Italia al popolare search engine del torrentismo. FIMI plaude all'intervento della Magistratura, che lascerà ai responsabili della piattaforma una sola strada per il ricorso in Cassazione Roma - È stata soprannominata Poisonous ...

Fimi: Btjunkie.org, Italia blocca accesso al sito pirata

Italia News - ‎2 ore fa‎
(IAMM) Ieri, giovedì 21 aprile, la Fimi (Federazione Industria Musicale Italiana) ha pubblicato sul proprio sito internet un comunicato stampa per esprimere il proprio plauso "alla brillante operazione compiuta dalla Magistratura e dalla Guardia di ...

BtJunkie inaccessibile in Italia: l'anti-pirateria agisce

Tom's Hardware Guide - ‎9 ore fa‎
La Guardia di Finanza di Cagliari è intervenuta per bloccare l'accesso a BtJunkie. Ecco l'epilogo della maxi-operazione Poisonous Dahlia. La novità è che l'inibizione è arrivata direttamente per volere del pubblico ministero, senza convalida del Gip. ...

Btjunkie bloccato in Italia

Mr.Webmaster - ‎7 ore fa‎
Gli uomini della Guardia di Finanza di Cagliari hanno condotto un'operazione, denominata Poisonous Dahlia, durante la quale è stato inibito l'accesso al sito Web Btjunkie su ordine della magistratura; l'azione delle autorità giudiziarie ha ricevuto ...

Btjunkie bloccato dall'Italia: avrebbe sfavorito Dahlia?

Zeus News - ‎19 ore fa‎
La Guardia di Finanza di Cagliari inibisce l'accesso dall'Italia al celebre motore di ricerca per torrent. E c'è chi incolpa Btjunkie della chiusura di Dahlia Tv. Il sito Btjunkie, uno dei più noti motori di ricerca per torrent, è stato oggetto oggi di ...

Torrent: Btjunkie non è più accessibile dall'Italia

JUGO - ‎6 ore fa‎
Stop ad uno dei siti web più ricercati per il download di musica, film ed altri contenuti digitali: l'operazione “Poisonous Dahlia”, compiuta dalla Magistratura e dalla Guardia di Finanza di Cagliari, ha reso inaccessibile dall'Italia la piattaforma ...

BTJunkie: bloccato in Italia il motore di ricerca di Torrent

Hi-Tech Italy - ‎3 ore fa‎
Dopo il caso The Pirate Bay anche BTJunkie, uno dei più conosciuti e utilizzati motori di ricerca di file Torrent, è entrato nel mirino delle autorità italiane, nello specifico della Guardia di Finanza di Cagliari, che ha ottenuto dal PM incaricato ...

Btjunkie chiuso all'Italia: cominciano le restrizioni dell'Autorità

Ciaopeople Magazine - ‎5 ore fa‎
Dopo The Pirate Bay viene inibito l'accesso ad un'altra bandiera della pirateria di contenuti online: Btjunkie. Ma attenzione: il trucco c'è ma non si vede. Btjunkie, il famoso motore di ricerca per torrent, è stato inibito per l'Italia. ...

Bloccato Btjunkie.org, la FIMI esulta

Rockit - ‎6 ore fa‎
Il nome è senza dubbio affascinante: Poisonous Dahlia, una cosa a metà tra Batman e James Ellroy. Nella realtà dei fatti, però, la faccenda è molto meno suggestiva. Poisonous Dahlia è il nome dell'operazione con cui la Guardia di Finanza di Cagliari ha ...

Btjunkie, motore di ricerca per file torrent bloccato in Italia

Tecnologia - Guidone.it - ‎7 ore fa‎
La Guarda di Finaza di Cagliari ha bloccato l'accesso dall'Italia al sito web Btjunkie. Uno dei più noti portali in rete dal quale poter scaricare film, videogiochi, musica, software e altro ancora. Btjunkie è un dei motori di ricerca per file torrent ...

Pirateria online, Btjunkie inibito in Italia

Quomedia - ‎6 ore fa‎
Un'operazione congiunta della magistratura con la Guardia di Finanza di Cagliari ha portato al blocco per l'Italia del motore di ricerca Byjunkie.org, che cataloga file Torrent di film e dischi per poi offrirli in download gratuito agli utenti, ...

Internet: procura Cagliari inibisce sito pirata 'btjunkie ...

Libero-News.it - ‎21 ore fa‎
agliari, 21 apr. - (Adnkronos) - La Guardia di finanza di Cagliari ha inibito l'accesso dall'Italia del portale ''btjunkie'', uno dei piu' importanti supermarket mondiali del falso multimediale assestando un colpo importante per la lotta alla pirateria ...

22 apr. - CAGLIARI, Pirateria informatica, bloccato sito web Btjunkie

Ad Maiora - ‎10 ore fa‎
Operazione contro la pirateria informatica della Guardia di finanza di Cagliari che ha bloccato l'accesso dall'Italia al sito web Btjunkie, uno dei più importanti portali internet da cui era possibile scaricare film, musica, videogiochi, ...

Btjunkie, musica, film e partite di calcio:

L'Unione Sarda - ‎19 ore fa‎
Un'operazione contro la pirateria informatica è stata compiuta dalle Fiamme Gialle di Cagliari che hanno "chiuso" il portale Btjunkie, uno dei più importanti mercati mondiali del falso multimediale, considerato, tra le altre cose, responsabile del ...

BtJunkie.org interdetto, anche se è ancora online

The New Blog Times (Blog) - ‎7 ore fa‎
Roma – L'aggregatore e motore di ricerca BtJunkie.org, stando a quanto riferiscono le principali fonti in Rete, sarebbe stato “interdetto” agli occhi degli internauti italiani. L'ordine è stato diramato dal PM Giangiacomo Pilia che ha avviato ...

Btjunkie è stato bloccato!

Tecnologia BlogLive.it - ‎4 ore fa‎
Qualche mese fa è stato bloccato il più famoso sito di scambio torrent P2P: PirateBay. Anche se la scelta di bloccare PirateBay ha di fatti bloccato uno dei siti più specializzati nella condivisione di file protetti da copyright, le alternative non ...

Chiude BtJunkie, il motore "pirata" per il download di musica ...

Il Sole 24 Ore (Blog) - ‎21/apr/2011‎
Chiude i battenti in Italia BtJunkie, la maxi-piattaforma digitale per scaricare musica, film, libri e videogiochi in modo illegale. In qualche modo erede di Pirate Bay, tecnicamente BtJunkie è un vero e proprio motore di ricerca per file torrent, ...

Il motore di ricerca per file torrent BTJunkie chiuso in Italia ...

WebMasterPoint.org - ‎8 ore fa‎
Un'indagine della Guardia di Finanza porta alla chiusura in Italia del motore di ricerca per file torrent BTJunkie. "Poisonous Dahlia", questo è il nome dell'operazione della Guardia di Finanza che ha portato al blocco del traffico verso BTJunkie, ...

Streaming online: Btjunkie bloccato in Italia

DGmag.it - ‎5 ore fa‎
Continua la campagna italiana contro i torrent e il P2P e l'ultimo a farne le spese è stato Btjunkie, uno tra i motori di ricerca per file più famosi nel mondo che è stato bloccato dalla Guardia di Finanza. Btjunkie.org al suo interno conteneva musica, ...

Btjunkie bloccato in Italia dall'anti-pirateria

Libro delle facce - ‎6 ore fa‎
Dopo un'azione simile contro The Pirate Bay, un tribunale italiano ha oggi ordinato a tutti gli ISP di bloccare l'accesso ad un altro importante sito di BitTorrent, BTjunkie. Il pubblico ministero descrive BTjunkie come uno dei paradisi più importanti ...

Torrent, l'Italia blocca l'accesso a Btjunkie.org

Geek TV (Blog) - ‎3 ore fa‎
La Magistratura italiana con l'ausilio della Guardia di Finanza di Cagliari ha oscurato in Italia il motore di ricerca per torrent Btjunkie.org. by krustbar | Tech News 22April La Magistratura italiana si dimostra sempre molto celere, quando in ballo ...

Pirateria, bloccati gli accessi italiani a BTJunkie

Rockol.it - ‎21/apr/2011‎
A termine di un'operazione condotta in collaborazione con la Guardia di Finanza (nome in codice “Poisonous Dahlia”), la Procura di Cagliari ha disposto il blocco degli accessi dall'Italia a BTJunkie, il maggior motore di ricerca di file BitTorrent ...

Poisonous Dahlia - Inibito l'accesso a Btjunkie

www.geek-blog.it (Blog) - ‎7 ore fa‎
E' ancora la repressione l'inutile quanto ricola arma scelta dalla magistratura per cercare di fermare l'accesso al download pirata. L'operazione denominata Poisonous Dahlia,dal nome di una pianta velenosa, condotta insieme alla Guardia di Finanza di ...

Musica/ Chiuso dalla GDF il portale pirata Btjunkie.org. Enzo ...

DailyBlog.it (Blog) - ‎21/apr/2011‎
Milano, 21 apr. (TMNews) – Nel 2008 era già stato bloccato il sito Pirate Bay. Da quel momento si è registrato un calo costante degli accessi, fino a raggiungere nel febbraio 2011 il 70% in meno di accessi. Oggi Btjunkie.org, altra piattaforma tra le ...
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 22/04/2011 @ 19:12:13, in Politica, linkato 1309 volte)

"DEPUTATO PICCHIA MOGLIE".
LITE TRA CERONI E 'IL FATTO'


http://www.giustiziaquotidiana.it/public/il_fatto_22.04.2011.jpg

Venerdì 22 Aprile 2011

ROMA - Il deputato del Pdl che voleva cambiare l'articolo 1 della Costituzione picchia sua moglie. E' quanto afferma Il Fatto Quotidiano, che rivela oggi le accuse di violenze culminate in una denuncia per percosse. "Ieri picchiava la moglie, oggi riforma la Costituzione", titola il quotidiano diretto da Antonio Padellaro. Ma Ceroni, interpellato telefonicamente dall'agenzia Dire, non ci sta e si difende a spada tratta.

"E' tutto falso. Non sporgerò querela, ma credo che lo farò mia moglie, non vogliamo aggiungere altro. E' da stamattina che la giornalista che ha scritto l'articolo (la cronista Sandra Amurri, ndr) telefona a tutto il Paese per avere informazioni su di me", ha detto, arrabbiato, il deputato marchigiano pidiellino, considerato un fedelissimo di Berlusconi e tra i più attivi nelle votazioni alla Camera, con una percentuale di presenze vicina al 100%.

Il Fatto raccontava, nel quotidiano di oggi, come la moglie di Ceroni, anni fa, fu "accompagnata dalla sorella al pronto soccorso" dicendo di essere stata "percossa dal marito in casa". Prognosi "di 20 giorni per ecchimosi, contusioni, ematomi, escoriazioni su tutto il corpo", si legge ancora nell'articolo. Ceroni, parlando con l'agenzia Dire, ha invitato la giornalista a pranzo per il giorno di Pasqua. ". Così - spiega - prenderà di persona le informazioni che vuole, invece di chiederle in giro".

http://www.leggo.it/articolo.php?id=117991
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 22/04/2011 @ 19:26:57, in Magistratura, linkato 1528 volte)
I nuovi manifesti che ringraziano le Procure sono comparsi ieri, per le vie di Milano. L'autore è un candidato di IdV, Dario Parazzoli, che sul suo profilo facebook ha pubblicato la "bozza di stampa" con la dichiarazione:

"Manifesto stampato e attaccato ieri a Milano per dovere di verità e per restituire dignità alla Magistratura"

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/manifesto_grazie_procure.jpg

Io vivo a Roma, ma trovando il candidato al consiglio comunale di Milano per la "zona 7" simpaticissimo, ho cliccato "Mi piace" sul suo profilo Facebook, che potete raggiungere da questo link:

http://www.facebook.com/VotoParazzoli

Una panoramica di fotografie scattate ai manifesti potete trovarla sul sito La Repubblica Milano.IT

L.M.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 23/04/2011 @ 13:06:30, in Sindacato, linkato 3566 volte)
Magalli il "Normalizzatore" Due:
lo strano caso di Antonella Flati


Come avevo intuito nel mio scritto precedente, in merito alle giustificazioni assurde sul femminicidio "passionale" esposte dal noto conduttore della sempre più gerontofila tv di Stato, giustificatosi solo poi come "frainteso" ad alcune bloggers della rete, il piccolo e tondeggiante Giancarlo Magalli ha deciso di supportare il separato Tiberio Timperi con l'invitare la signora Antonella Flati al suo desco televisivo.

Antonella Flati ha recentemente pubblicato una autobiografia con la Marte Edizioni, ma la sua storia pur triste qui non c'entra e dichiaro senz'altro che io non leggerò il suo libro, affatto, fintanto che la signora non cambi bandiera. Ed attenzione: la bandiera non è politica, perché il suo affidarsi a certa gente è un errore madornale, che diviene socialmente inaccettabile per coloro che conoscono bene le politiche  sposate. Politiche come la P.A.S., la falsa teoria dello psichiatra forense americano difensore dei pedofili, che condurranno centinaia di bambini di ogni età ad essere strappati dalla propria madre e condotti alla residenza in un istituto, e/o a convivere con un genitore (di solito maschio) violento o abusante.

Mi creda signora Antonella: lei nei confronti dei minori abbandonati, insieme con quella gente, ricopre il ruolo di Maria Antonietta durante la Rivoluzione Francese, e recita solo la più famosa risposta ad una richiesta di pane per il popolo affamato della storia.

Mi sento di assicurarla del fatto che, inoltre, ella non li conosce affatto bene i suoi utenti, per "poch' issimi" che siano, in 10 minuti, io le ho trovato in prima pagina un wallpaper in tema Lolicon, si tratta di pornografia virtuale su minori ed è reato detenerne in Italia: vedere per credere e.. chissà cos'altro c'è in quel computer!?

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2011-04-23_161157_pornografiavirtuale.jpg

E che dire di questa maschionissima "Fata Morgana" capace di usare "proxify.co.uk", mentre voi donne si vede che siete inesperte, e quando per quell'anonimizzatore di connessione ad URL occorre una "registrazione", che una persona normale non farebbe mai?

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2011-04-23_163539_fata_morgana.jpg

Questi qui, invece, sono i comportamenti scorretti e criminosi (si legge stalking), che io denuncio abitualmente. Tanto, che anche questo entrerà a pieno titolo nella denuncia circostanziata del webmaster, dei suoi presidenti pregiudicati (sui quali pende già un esposto con richiesta di ammonimento presso il Questore di Roma) e anche di qualche leguleio "avvisato" a mezzo telegramma. Attenzione: Pirate Bay docet e la povera Ines Maria è in buona compagnia, con una madre coraggio, due rappresentanti delle forze dell'ordine, il presidente di una associazione e un procuratore aggiunto e un presidente di Cassazione.

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2011-04-23_170916_segnalazioni_Ines_Maria.jpg

Nonostante ciò, sono a sua completa disposizione per incontrarla, chiarire e pubblicare le sue opinioni su questo sito, nonché pubblicare una mia recensione al suo libro, ma: prima di usare o rappresentare qualcosa che proviene da quel circuito ci pensi bene. Googlare vuol dire "non dover mai dire mi dispiace" e le teorie di Gardner, padre della P.A.S. e della pedofilia, le trova pubblicate in lingua inglese su tutti i siti dell'apologia del reato di pedofilia in Rete e sui siti "colti" del boy love day e dell'alice day (le due ricorrenze dei pedofili di genere).

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2011-04-23_173245_ines_maria_url.jpg
stampato pro denuncia alle ore 17:35 del 23.04.2011


Il circuito cui ha aderito Magalli, invitato da Tiberio Timperi anche a seguito delle scottanti dichiarazioni assolutorie nei confronti degli autori dell' "uxoricidio - femminicidio" a "casa Perego", si chiama "Falsi Abusi".

Una rete fondata originariamente da 12 associazioni, oggi probabilmente cresciuta di numero con gli statuti "copia incolla" e il misero costo di 200 euro, da corrispondersi all'erario per la registrazione e il rilascio di codice fiscale e partita iva.

Si tratta di persone che lavorano insieme dal 2005, affidando gli incarichi in modo da guadagnarci tutti, tanto che dal 2009 il Webmaster ha l'incarico di curare una spietata campagna fatta di clonazioni, diffamazione e quant'altro fosse utile a veri e propri arrampicatori sociali. Ad iniziare con la registrazione del dominio: falseaccuse.it..

La persona di cui sto parlando è colui che ha creato il "contenitore", ovvero la persona fisica e giuridica che ha registrato le due pagine del sedicente "movimento femminile per la "parità genitoriale" (il gruppo e la pagina su Facebook, ovvero 2 di 374 pagine identiche che mistificano i contenuti sulla violenza ai danni delle donne e dei minori), nonché il dominio "donnecontro.info" per la signora Flati.

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2011-04-23_164304_grazie_gianni.jpg
"grazie Gianni"... clicca per allargare l'immagine


La persona è il Ceo di una società di hosting di Firenze, titolare di uno o più server affittati o in housing presso la webfarm Aruba spa. Ovvero all'indirizzo degli stessi dns sui quali erano navigabili ed intestati  "stesse persone" siti come "Seghe.net" e "Fottimi.net" oggi albergano le mistificazioni pseudo sociopolitiche dell'alienazione genitoriale.

Infatti, il sito navigabile con il dominio "donnecontro.info" è stato registrato il 17 marzo 2011, coabita sul server insieme ad altri 18 siti, tutti amministrati e registrati dalla stessa persona, tra i quali c'è anche il famigerato "feminazileaks.info", un sito nato per diffamare l'avvocato generale di una associazione nazionale di donne e che ha gli stessi dns del vecchio "fottimi.net", in auge fin dal 2000, in merito al quale ho pubblicato l'intera "apologia" e le confessioni del "webmaster", che per l'occasione ha anche un profilo fb falso.

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/2011-04-23_165044_reverse_IP.jpg

E non finisce qui, perché il famoso sito "bigenitorialita.net" è su quel server, e con quello c'è una vera e propria mistificazione ai danni della credulità popolare: il dominio cafm.it, ovvero il clone cattivo dell'iniziativa di una  Associazione di Firenze, cioè la falsificazione di un centro ascolto, ma senza alcuna sede e nessun tipo di attività reale. Concludendo sì, il webmaster è un ex volpone della pornografia, riciclatosi in una operazione di mistificazione nel web sociale.

I reati che si vedono dalla campagna pubblicitaria iniziano con le violazioni al DL 70/2003 (commercio elettronico), per giungere rapidamente alle violazioni a carattere professionale in tema di pubblicità personale per medici e avvocati. In mezzo c'è lo stalking, il dossieraggio, la diffamazione e finanche il favoreggiamento personale di pregiudicati agli arresti domiciliari, di cui è stato sfruttato il "lavoro" su web per stalkizzare e minacciare donne, finanche con figli già abusati da pedofili in carcere.

La situazione clinica giudiziaria delle associazioni sorelle non è migliore. Il webmaster è in attesa di processo presso il Tribunale penale di Firenze, i più normali si son visti allontanare dai tribunali per stalking ai danni delle ex partners, i più criminali tra i presidenti e gli iscritti sono in carcere a scontare pene determinate dalla Cassazione per reati di pedofilia. In fine, tra gli avvocati c'è un indagato per concorso in omicidio e corruzione in atti giudiziari, mentre tra i consulenti lato psicologia forense il reato è quello tipico professionale: la subornazione dei testimoni avversi nei processi contro i pedofili più famosi d'Italia. Ovvero la subornazione delle vittime.

A beneficio della editrice Marte informo, che gli stessi han tentato con gli autori di un testo edito dalla Rizzoli. Per questo testo han prodotto due clonazioni di un famosissimo pubblico ministero milanese. E' intervenuta la Polpost di Milano, su incarico della Procura da me sollecitata. Poi la Rizzoli, altrettanto avvisata, deve aver detto basta, infatti  hanno smesso. Ma non tanto in fretta dal non essere indagati per lo sfruttamento dei loghi della Ferrero Spa e per lo stalking ai danni di numerosi operatori dell'antipedofilia.

In TV, dove il potere corrompe, c'è di tutto. Dai trans di Marrazzo, al processo per reati di abuso a minori a Rignano Flaminio, passando per Fede e lo sfruttamento della prostituzione minorile, fino all'omicidio. Timperi  stesso è stato indagato e prosciolto per percosse e altre violenze in famiglia, un genere di reato di non facile dimostrazione in giudizio, specie se non si ha cura di farsi refertare in pronto soccorso. Così val la pena di domandarsi romanamente "Magalli, di che parrocchia sarà!?"

Loredana Morandi

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 24/04/2011 @ 09:01:34, in Redazionale, linkato 2359 volte)
risorto_pal_600

E' Risorto, è sempre con noi, Alleluia!




"Beati i poveri in spirito, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati gli afflitti, perché saranno consolati.
Beati i miti, perché erediteranno la terra.
Beati quelli che hanno fame e sete della giustizia, perché saranno saziati.
Beati i misericordiosi, perché troveranno misericordia.
Beati i puri di cuore, perché vedranno Dio.
Beati gli operatori di pace, perché saranno chiamati figli di Dio.
Beati i perseguitati per causa della giustizia, perché di essi è il regno dei cieli.
Beati voi quando vi insulteranno, vi perseguiteranno
e, mentendo, diranno ogni sorta di male contro di voi per causa mia.
Rallegratevi ed esultate, perché grande è la vostra ricompensa nei cieli.
Cosí infatti hanno perseguitato i profeti prima di voi".

(Matteo 3:5-13)

Auguri di buona Pasqua!

Loredana Morandi
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 

25 Aprile: l'Alice Day e la
Sindrome di Alienazione Genitoriale


http://www.giustiziaquotidiana.it/public/gld_pas_april_25.gif

sono una cosa sola


 
Il 25 aprile in Italia si celebra la "Liberazione", in questa giornata sono molte le piazze e gli antichi saloni che ospitano anziani soldati americani per riascoltare, ancora una volta, il glorioso racconto della liberazione dal nemico nazifascista.

Poi vi è un altro mondo, un mondo nel quale l'uomo è così corrotto, da indirizzare l'intero suo operato verso la "distruzione della specie" e l'atto osceno di spezzare la "Vita", che fiorisce in un bambino. Purtroppo solo dal web sono visibili i luoghi oscuri  nei quali, oggi 25 aprile, si celebra il Child Love Day dedicato ai pedofili che "preferiscono le bambine", ovvero l'Alice Day. Si tratta dei pedofili di scelta "eterosessuale", diversi dai pedofili omosessuali e ancora differenti dalla tipologia più comune e brutale dell' "incestuoso".


E' il 25 aprile del 1856 quando la piccola Alice Liddell diviene l'ispiratrice del personaggio della fiaba "Alice nel paese delle Meraviglie", una data che diverrà la leggenda dello scrittore Lewis Carroll, pseudonimo di Charles Lutwidge Dodgson, nell'immaginario collettivo "culturale" delle comunità degli orchi dell'intero pianeta. Veritiere le accuse di pedofilia nei confronti del fotografo vittoriano Dodgson, per l'attenzione maniacale alla foto di nudo minorile. Tanto veritiere che a lui si ispirò *Lindsay* *Ashford*, il fotografo pedo-necrofilo del sito Puellula, il blog personale del precursore di tutti i siti del BLD/GLD/CLD, di cui resta traccia su di un forum che ne raccolse le oscene vestigia. Per il "simbolismo" delle giornate dell'orgoglio degli orchi cliccare qui.

Per tutto questo ed anche per i rilevanti interessi affaristici: Nambla, North American Men/Boy Love Association, ha scelto il 25 aprile di ogni anno per il pride dei pedofili eterosessuali.

Il perché "
palese" della scelta di celebrare durante il 25 aprile dell'Alice Day la giornata della P.A.S., la falsa Sindrome di Alienazione Genitoriale (Parental Alienation Syndrome), ed il suo celebratissimo autore: lo psichiatra forense "non universitario" e per sua stessa ammissione "pedofilo" Richard A. Gardner, morto suicida all'arma bianca ("letteralmente accoltellandosi con un coltello da macellaio),

ce lo facciamo spiegare dalle donne dell'American Mother Political Party e da un articolo della giornalista Linda Crystal, ripreso anche dalla blogger Claudine Dombrowski, che non può trattenersi ed espolde con un:

What a coincidence... or perhaps not—being that NAMBLA (batterers and Pedophiles) are the only supporters for Parental Alienation Syndrome-- (as this shuts up the victims) ...

Io, invece, assodato che la PAS oltre ad essere un efficace strumento giudiziario per imbavagliare le madri e le vittime dei pedofili è anche una ideologia, vorrei sapere perché, oltre al logo, questi criminali sono tanto presuntuosi quanto privi di ogni fantasia da rinnovare il rituale predatorio sui siti pro P.A.S., ove si trova il gadget dell'orsetto, proprio come si trova Pedobear l'orsetto pedofilo nelle "intenzioni" di ogni pedofilo noto (anche italiano).

Coincidenze? Non credo...

Loredana Morandi

Vedere per credere (e non perdete l'articolo della Crystal):



Pedophile Pride Day aka Alice Day -Is the same day as Parental Alienation Syndrome Awareness Day, April 25, 2011 WATCH YOUR CHILDREN!

What a coincidence... or perhaps not—being that NAMBLA (batterers and Pedophiles) are the only supporters for Parental Alienation Syndrome-- (as this shuts up the victims) see: Family Courts Helping Pedophiles and Batterers Get Custody, by Peter Jamison http://www.sfweekly.com/2011-03-02/news/family-court-parental-alienation-syndrome-richard-gardner-pedophilia-domestic-violence-child-abuse-judges-divorce/

Pedophile Pride Day is the same day as Parental Alienation Syndrome Awareness Day, coming up on April 25, 2011

http://www.paawarenessday.com/

Alice Day is April 25th, WATCH YOUR CHILDREN

A.K.A Pedophile Pride Day

By Linda Crystal

It's called Alice Day, named after Alice Liddell and "Alice In Wonderland", originally Pedophile Pride Day. There is a whole story circulating the net that this holiday was named after the story that we all love so much.

Wow, show you what twisted minds will do. This holiday for pedophiles is this upcoming week. On this holiday the pedophiles celebrate, rape and molestation of little girls. It is okay to celebrate by "loving" a female child that day.

Ugh, how disgusting is this, that we live in a society that allows this sick animals to go around saying these things about our loved ones.

April is also Child Abuse Awareness Month according to this site as well. "April is Child Abuse Awareness month and coincidentally (or karmically), it is also the month in which child rapists/molesters/"lovers" reserve for their special "it's okay to sexually assault children" day - "Alice Day." Alice Day is to sexual predators of children what Christmas is to Christians.

April 25th is Sunday. Please watch your children. This is the best defense against any predator out there. They are looking for latch key kids, kids neglected, kids from chemically abused parents, single parents, kids without rules.

Pink is NOT the color you want to dress your girls in either. Pink is their attraction, so do not dress your little girls in pink. Predators love colors that are sexual like pink, reds, oranges.

This is good news regarding pornography:
MICHAEL GORMLEY, Associated Press Writer 
ALBANY, N.Y. - Internet providers Verizon, Sprint and Time Warner Cable have agreed to block access to child pornography and eliminate the material from their servers, New York's attorney general said Tuesday.

http://tuecaa.wordpress.com/2009/07/07/pedophile-symbols-and-codes-an-update/
Pedophile Symbols and Codes. You need to see this.

  • A heart within a heart, or "GLogo" "GirlLover" is used by pedophiles attracted to girls. The heart in a heart, to them, represents a adult/ female child relationship.
  • A blue spiral-shaped triangle symbol, or "BLogo" "BoyLover", symbolizes a boy (small triangle) surrounded by an older male (larger triangle)- and is meant to show adult/male child relationships.
  • The butterfly CLogo a.k.a. "ChildLover" (commonly looks like four touching hearts) in pink/blue represents non-preferential gender pedophiles (girl or boy attracted, often both).
  • The yin-yang looking circle is CGlogo, used in reference to the website, Common Ground, which was created as a place for both girl and boy attracted pedophiles to meet and sympathize with each other.
  • The pink/blue triangles is "AmaroSymbol" is a variation of the CGLogo.

There are many ways pedophiles and sexual predators will celebrate today:

1. Find activities in their area involving children - such as parties, park outings, sporting events
- They will watch the children, photograph the children, and attempt to have a BM or GM, which stands for "Boy Moment" and "Girl Moment". This includes a conversation with the child, in which they could gain information to get to the child at a later date. However, this could also include just sitting back watching a particular child at play.

They appraise a child's form as if it were that of a stripper in a club, and they write the moment down later for their friends - online and in real life - with added feelings of desire they had while exploring the child's body with their eyes and filthy mind.

Please keep in mind that a child does not have to be nude or in a bathing suit to be visualized that way by these people. They are sick enough to imagine that for themselves.

2. Seek victims for themselves - either through the first option or by riding around looking for easy targets: children walking alone, children playing outside with no supervision, children wandering in a store with an inattentive parent... I don't have to tell you the rest as "victim" says it all.

3. Seek victims for others - through option 1 as well as option 2. The information they attain through their Boy or Girl moment is not always kept to themselves, especially on Alice Day. They get that information and share it to their pedophilia ring friends so that others will have a chance at acquiring a victim at a later date. The children they snare also often become shared sexual toys for themselves as well as others in their group.Al this information came from The Ultimate Evil Website. Everyone needs to read this website and know and understand what child abuse is all about. It is located at the link above, pedophile symbols and codes.

A lot of times, the person acquiring this information isn't even a pedophile, themselves. They are just in it for the money from the sales of the photos and information that a pedophile and child predator can use to get their target.

Also remember that men are not the only perpetrators. Women make up a small percentage of sexual predators and abusers, but they DO exist. Even so far as to pimp out their own children for drugs or other selfish reasons.

I'm sure you're wondering what can be done to spot or stop these people. You can't very well go accusing every person you see in a public venue of being a sexual predator, nor should you be paranoid. Just careful.

It's always better safe than sorry, but there is always common sense.

For instance: if you see a lone person with no children sitting nearby staring at the children at play, it's a pretty good chance he's there for less than honorable reasons. Particularly if he/she has a camera and no credentials to any claim of being a reporter - which should also be questioned and dealt with as any parent would by calling the editor of his paper to check his story should he say this.

If you are quite certain you've spotted someone with ulterior, twisted motives for watching your child or others at play, call the police immediately. Confrontation with a group of concerned parents also works. No violence is necessary as these people fear being caught at their private game and will quickly vacate the area. You also send a strong message that your children are protected and NOT easy targets!

ALWAYS teach children not to talk to strangers.
ALWAYS teach children to never give personal information to a stranger.
ALWAYS teach children to never give the information of another child to a stranger.
ALWAYS teach children to scream, "NO!" and "STRANGER!" very loudly if they encounter someone asking questions or trying to get them to come with them.
ALWAYS teach children to use a secret or safe word or password and to NEVER tell ANYONE, not even their friends, what this word is.People that want tto take photos of your children are especially suspicious. Teach your childen to watch for these types of people. They prey on the innocence of a child.

I know from experience and studying these creeps that they do in fact ride around looking for prey. They are predators. The child that is alone at the park is in trouble. Have your children use the buddy system. My previous article on "What Sexual Predators Don't Want You To Know"

Texting Codes Parents Should Know

Let's face it the kids are out texting us. We need to know what they are saying. Here is a list from The Ultimate Evil website against child abuse, just in case predators text our children. We need to know what these guys and our kids are saying. This is not for modest people. This is 2010, the language is rough. Then there is sexting. Yes sexting. Kids are having sex on the phone these days. Below is a list of codes for all of us parents to know what is being said to our children, especially if they are predators. Predators are always at a child's level and knows everything about children so they can communicate with them. There are many I have never seen before in my life. It reminds me of when we all learned pig latin. Now I am showing my age. However sexting is far more dangerous in the hands of kids. I know that I gave my grand children phones to be safe, but are they?

5 = High Five
121 = One to one 
143 = I love you
182 = I hate you
2moro = Tomorrow 
2nite = Tonight
411 = Information
420 = Marijuana
459 = I love you
4NR = Foreigner
4Q = Fuck you 
8 = oral sex
86 = Get rid of
9 = Parent is watching 
99 = Parent is no longer watching

A3 = Anyplace, anytime anywhere
AAF = As A Friend
ACORN = A Completely Obsessive Really Nutty Person
ADR = Address
AEAP = As Early As Possible 
AFAP = As Far As Possible
AIGHT = Allright
AITR = Adult In The Room 
AMAP = As Much As Possible 
AML = All My Love
AMRMTYFTS = All my roommates thank you for the show
A/S/L - age, sex, locationBJ = Blow job 
BOB = Battery Operated Boyfriend
BZ = Busy
BRB = Be right back
BTW = Back to work

CICYHW = Can I copy your homework
CM = Call me
C-P = Sleepy
C/S = Change subject
COS = Change of subject
CBJ = Covered blow job 
CD9 = Code 9, parents are around
CRB = Come right back
CRBT = Crying really big tears
CT = Can't talk
CTC = Care to chat?
CU = See you
CUL8R = See you later
CUNS = See you in school
CUOL = See you online
CYE = Check your e-mail
CYO = See you online
CYT = See you tomorrowDF = Dear friend
DGA = Don't go anywhere
DH = Dear husband 
DW = Dear wife 
DIKU = Do I know you? 
DL = Down Low (texts) Download (in context of attachments)
DLTM = Don't lie to me 
DNBL8 = Do not be late
DOC = Drug of choice 
DOE = Depends on experience 
DP = Domestic partner 
DUM = Do you masturbate? 
DURS = Damn you are sexy

DUSL = Do you scream loud? 
DWB = Don't write back 
DWPKOTL = Deep wet passionate kiss on the lips
DYHAB = Do you have a boyfriend 
DYHAG = Do you have a girlfriend

EMA = E-mail address
EML = E-mail me later
EMSG = E-mail message

F2F = Face to face 
FAB = Features Attributes Benefits
FB = Fuck buddy
FILF = Father I'd like to fuck
FMLTWIA = Fuck me like the whore I am
FMUTA = Fuck me up the ass
FOAF = Friend of a friend
FTF = Face to face 
FWB = Friends with benefits
FYF = From your friend

GTG = Got to go
G2G = Got to go
GAP = Got a pic? (pic = picture)
GBH = Great Big Hug
GF = Girlfriend 
GLBT = Gay Lesbian Bisexual Transgender 
GLG = Good looking girl 
GLB = Good looking boy 
GNOC = Get naked on cam 
GOS = Gay or straight 
GUD = Geographically undesirable 
GYPO - get your pants off

H&K = Hugs and kisses
H4Y = Hot for you
HBIB = Hot but inappropriate boy

I&I = Intercourse and Inebriation 
IBTC = Itty bitty titty committee
IDK = I don't know
IF/IB = In the front or in the back
IIT = Is it tight?
ILF/MD = I love female/male dominance
ILU = I love you
ILY = I love you
IRL = In real life 
IWSN - i want sex now 
ITS - intense text sex 
IWALU = I will always love you

J/O = Jacking off

KFU = kisses for you 
KFY = Kiss for you 
K4Y = Kiss for you
kitty = Vagina 
KK = Kiss kiss 
KOTC = Kiss on the cheek
KOTL = Kiss on the lips 
KPC - keep parents clueless 
KWSTA = Kiss with serious tongue action

L8R = Later
LB? = Like bondage?
LDR = Long distance relationship
LF = Let's fuck (pedophile lingo would be Little Friend)
LHOS - Let's have online sex 
LHSO = Let's have sex online 
LKITR = Little kid in the room
LOL = Laugh out loud/lots of laughs/lots of love
LMAO = Laugh my ass off
LMFAO = Laugh my f*cking ass off
LMIRL - Let's meet in real life 
LTTIC = Look the teacher is coming 
LUSM = Love you so much
LY = Love you
LY4E = Love you forever 
LYWAMH = Love you with all my heart

MA = Mature audience
MILF = Mother I'd like to fuck
MIRL = Meet in real life
MorF = Male or Female 
MOOS = Member of opposite sex 
MOSS = Member of same sex 
MOS = Mom over shoulder 
MPFB = My personal fuck buddy 
MSNUW = Mini-skirt no underwear 
MTLA = My true love always 
MUAH or MWAH = *it's the sound of a kiss*
MUSM = Miss you so much

NP = Nosy parents
N/T = No text 
NIFOC = Nude in front of computer 
NRN = No reply necessary

OLL = Online love
OMG = Oh my god
OMFG = Oh my fucking god

P = Partner
P&C = Private and confidential 
POS = Parents over shoulder 
PIR = Parents in room 
P911 = Parent alert 
PA = Parent alert 
PAW = Parents are watching 
PAL = Parents are listening 
PBB = Parent behind back
PHAT = Pretty hot and tempting 
PLOS = Parent looking over shoulder 
POM = Parent over my shoulder 
PRON = Porn 
pr0n = Porn (with a number 0 for O)
PRW = Parents are watching

QT = Cutie Q2C = Quick to cum

RL = Real life 
RLF = Real life friend
RNN = Reply not necessary
ROFL = Roll on floor laughing
ROTFL = Roll on the floor laughing
ROFLMAO = Roll on floor laughing my ass off
RPG = Roll playing games
RU? = Are you? 
RU/18 = Are you over 18?

STFU = Shut the fuck up

TTYL = Talk to you later
TTFN = Tata for now
TAW = Teachers are watching
TDTM = Talk dirty to me
TM = Trust Me
TMI = Too much information
TT = Big tease
TYVM = Thank you very much

U = You
U UP? = Are you up?
UR = You are or Your

WTF = What the fuck
WYFM = Will you fuck me? 
WYRN = What's your real name 
WYCM = Will you call me

XOX = Kiss Hug Kiss
XTC = Ecstacy

Y = Yes or Why?
YDKM = You don't know me 
YIWGP = Yes, I will go private
YW = You're welcome

ADDITIONAL INFORMATION

"Age Sex Location" translates to: "I want to know if you fit my age of attraction, if you are the gender I want, and where you live so I can find you" when texted by a predator. It's okay to tell the age and if you're a female or male - this establishes evidence if a predator later claims not to know he/she was talking to a minor. But it is NO ONE'S business where you live. If you want to state the country, that's fine, but not even naming a state is okay.

"Change subject/No text/No reply necessary" can be used to signal the other person that they are being watched.

"Come right back" or terms like "What took you so long?" or anything that makes the child feel rushed or obligated to respond is a warning sign of control, either by a predator or a peer. They should know they are under NO obligation to text/IM/E-mail anyone at any time, unless it is their parents. Anyone who makes them feel they have to report in should be left alone and exposed to parents or teachers immediately. This is a very unhealthy, controlling relationship. Even if it's just a friend.

"Dear Friend" is not acceptable for an adult to tell a child. "Dear Wife/Husband" when said by a teen is a warning sign of a relationship that has gotten way out of hand, particularly if it is with an adult.

"DL" Down low means keep it secret/private. Downloading is a dangerous thing to do with people someone doesn't know or trust. Kids should always know the risks involved in downloading something from another person, particularly someone they only know online. These can contain viruses, Trojans, worms, or even unsolicited pornography. Any of this activity can be brought the attention of law enforcement, particularly if anyone sends your child or teen a nude photograph - wanted or not, which can be considered a felony (depending upon the circumstances and evidence, plea bargaining etc...) when it is from an adult to a minor. (See Sexting for more of my thoughts on teen - to - teen behavior.)

"Do you masturbate/scream loud?" and any other personal questions regarding sex are no one's business! Teens should understand that no one has the right to inquire such things, and if they do, they are to be ignored immediately and reported to a parent, teacher, and ultimately the police, whether the sender is known or not. Such questions are geared toward having a sexual relationship, and should be viewed as a serious threat.

"Do you have a boyfriend/girlfriend?" when asked by a stranger online is intrusive and should be ignored. "I'm sorry but that's really none of your business," would be the appropriate response. A teen may think it's innocent curiosity, but they do not know who is asking that question. It is highly inappropriate for an adult to inquire that of a minor who they do not know, and if this is an online personality, there is no way the teen knows if this is an adult or an adult pretending to be a teen. The reason for an adult to ask this of a minor is because that adult wants to be that minor's bf/gf. Even if the teen says yes, this will not dissuade the adult predator, only let him/her know the teen may be sexually active and they need only find a way to come between her/him and the real life bf/gf.

"Friend of a friend" translates to: I Am A Stranger!

"Friends with benefits," "Fuck buddy," and similar are exactly what they sound like.

"Face to face" means the person wants to meet offline.

"Got a pic" - kids/teens should NEVER share their photos with anyone they don't know. They can never get them back and they never know who is doing the asking or for what purpose.

"In front" or "In back" refer to sexual positions.

"Is it tight" refers to a girl's vagina/virginity.

"I love you" is never okay for a stranger to tell a teen/child, or vice versa.

"Parent/Mom/Teacher/Kid in room" is a sure sign there is something that NEEDS to be monitored. Adults have to remember THEY pay the bills and the child is THEIR responsibility. By "respecting a child's privacy," you are hanging a sign around your child's neck saying, "Do what you want - I will completely ignore your sexual advances and illegal behavior that will ruin my child's life forever."

"Private" means that no one else can see the conversation, like if they were in a chat room. If it's in an IM that is being monitored, this could also refer to private e-mails that no one else can read.

"Real life" refers to offline life, so if someone wants to meet IRL (in real life), they want to take their relationship from cyberspace into the real world for physical contact.

"Roll playing games" on the internet more often than not involve online sex, and are highly addictive and emotional since the characters get to act out their deepest fantasies. RPG's almost always result in offline meetings when kids or teens are involved. It's a grooming tactic, a way for predators to help their victim become comfortable with sex. Please don't confuse this with real games out there that involve taking over castles or defeating enemy armies. Use your judgment when you see you child engaged in a RPG, but remember that games which allow interaction with other gamers are just as dangerous if not more than chatting with strangers. Gamers become close friends online, and this is a way for a predator to form a tight bond with the target.

"What's your real name?" and other questions asking address, private contact information, phone number etc.. are red light questions that someone is trying to get personal information to use in a way neither you nor your child will want.

"XTC" is a drug.

"XOX" is as we all know the symbols for kisses (x) and hugs (o); however, this has no place in the conversation between an adult and a minor.

"Take off your clothes," and "Get naked on cam" etc... Sexually explicit dialogue is NEVER okay, not even teen-to-teen, and should be ignored immediately and reported to parents, teachers, and most importantly, police. What happens on text always has the potential of happening in real life, especially if the person is known to the teen. If the person is a predator, this could lead up to abduction and rape.

Code can be and is often used in sentences, as well: 
"W4nt 2 go 2 the m411 t0d4y?" translates to: "Want to go to the mall today?"

To some, this list and the translations may seem reaching or even as the old adage goes: Seek and ye shall find, meaning if you're looking for something bad, you'll see it even if it's not there. This, simply, is not the case here. These codes and their meanings are quite popular and no secret at all. I, myself, have used some of these codes in adult conversations. Those of us who use them know quite well what we mean when we say them, and we know minors have no business using them and no adult has any right using them with a minor.

Makes me want to rally watch what letters I am typing while I text for sure, lol. :)

I cannot take the credit for all this information. I wanted to bring it to your attention because of Alice Day April 25th coming up. The website is Ultimate Evil and it is a Child Abuse Awareness Site. I have listed the web address above.

The website also talks about correct Wiccan rituals that are being altered and other rituals being used to molest even more children. Yes it happens in all religions so no one is exempt.

WATCH YOUR CHILDREN

More resources
  • What Predators Don't Want You To Know By Linda Crystal
  • 4 Safety Tips For Parents From NY State Division Of Pollce By Linda Crystal
  • Buffalo, NY Has 734 Sexual Offenders By Linda Crystal

http://kmfcj.blogspot.com/2011/03/pedophile-pride-day-aka-alice-day-is.html

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503
Ci sono  persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










23/08/2019 @ 21.30.00
script eseguito in 468 ms