Immagine
 .. purezza ..... di Lunadicarta
 
"
L’ingiustizia in un luogo qualunque è una minaccia per la giustizia ovunque.

Martin Luther King
"
 
Di seguito tutti gli interventi pubblicati sul sito, in ordine cronologico.
 
 

Lavoratori degli Uffici Giudiziari di Milano


La Lettera al Presidente è pubblicata !



E' pubblicata oggi, sulla edizione a distribuzione gratuita Leggo di Roma, la lettera appello al Presidente Giorgio Napolitano firmata dai lavoratori degli uffici giudiziari di Milano.

La popolazione romana ha accolto con simpatia l'iniziativa editoriale dei lavoratori della giustizia, con strette di mano ed esclamazioni di solidarietà: "Glielo dica Lui, lo dica Napolitano!"

Infatti, per la prima volta nella storia della Giustizia in Italia, Tutti i Lavoratori degli Uffici Giudiziari di Milano si sono AutoTassati per acquistare uno spazio editoriale, che consenta a loro una voce per raggiungere il Presidente della Repubblica On. Giorgio Napolitano, mentre assolve alle sue funzioni e ai Suoi molteplici impegni istituzionali, in merito all'emergenza nella quale verte la Giustizia in Italia.



La lettera è l'accorato Appello sulle condizioni dell'intero comparto Giustizia, che sorge spontaneo dando voce all'Assemblea pubblica autoconvocata tra i Lavoratori degli Uffici Giudiziari di Milano, tenutasi in data 18 marzo 2009, e che è stato sottoscritto da centinaia di lavoratori milanesi, ed in seguito dai lavoratori di numerosissimi Uffici Giudiziari di tutta Italia.

I lavoratori degli uffici giudiziari, non sono fannulloni, ma cittadini e cittadine che svolgono il proprio lavoro con correttezza e professionalità finanche superiore alla qualifica del singolo lavoratore, contribuendo di fatto su Milano agli standard qualitativi unitariamente riconosciuti al Tribunale.

Non soldi nella busta paga Signor Presidente, ma seri investimenti dello Stato per la formazione, riqualificazione e valorizzazione professionale, che consentano un incremento numerico della pianta dell'organico amministrativo e, contestualmente, una carriera professionale che gratifichi l'impegno del lavoratore.



Sono allarmanti anche agli occhi del lavoratore le prospettive future per gli investimenti governativi sulla Casa della Giustizia, la sua Famiglia ed i suoi bisogni primari, una emergenza da non procrastinarsi, ma da gestire oculatamente a beneficio del cittadino utente e del lavoratore.

I lavoratori riuniti in assemblea, pur in un ottica propositiva e non di conflitto, denunciano inoltre la scarsa attenzione a loro rivolta in questi anni da tutti gli operatori del Sistema Giustizia, comprese varie associazioni sindacali, le quali se vorranno potranno interpretare questa lettera come un forte richiamo ai loro compiti.

Si ringrazia la Libera Stampa per l'attenzione che vorrà concedere a questa iniziativa autoconvocata dal basso dai Lavoratori degli Uffici Giudiziari.

Distinti saluti

I Lavoratori degli Uffici Giudiziari di Milano

Allegati

Allegato 1: Originale Lettere al Presidente Napolitano + Firme dei Lavoratori

Allegato 2: Le foto da noi scattate a Roma

Allegato 3: Link all'edizione online odierna di Leggo - pagina 24

http://www.leggo.it/ (versione html)

http://www.leggo.it/ (versione pdf)

- Trasmette il comunicato dei Lavoratori degli Uffici Giudiziari di Milano, l'autrice delle foto:

Loredana Morandi
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 27/05/2009 @ 02:59:29, in Sindacati Giustizia, linkato 1184 volte)


Giornata Provinciale per la Giustizia

Le proposte delle magistrature e dei sindacati del personale per un servizio efficiente al cittadino

Mestre, Giovedì 28 maggio 2009, ore 11.00
Cgil Camera del Lavoro
Via Ca' Marcello,10 - Venezia

Guarda che giustizia!

Documentari, schede, grafici, tabelle sullo stato della giustizia, le risorse umane e finanziarie, i procedimenti civili, penali e amministrativi

Dalla realtà alle idee

Interventi

Roberto Terzo, Sost. Procuratore Trib. Venezia
Alessandro Biasioli, Segr. FP CGIL Veneto
Stefano Vanin, Segr. Gen. FP CGIL Venezia
Nicola Lombardi, Segr. FP CGIL Venezia
Enrico Stefani, Pres. Associazione Nazionale Magistrati Giunta Sez. Venezia

Coordina: Giorgio Cecchetti, giornalista

Conclusioni
Cosimo Arnone, FP CGIL Nazionale

Partecipano le delegate e i delegati Cgil degli Uffici Giudiziari e i rappresentanti della Associazione Nazionale Magistrati del Veneto
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 27/05/2009 @ 02:36:39, in Sindacati Giustizia, linkato 1010 volte)
COMUNICATO STAMPA
DEL SEGRETARIO NAZIONALE FPCGIL
ALFREDO GARZI


Dopo la giornata della giustizia, tenutasi a Roma lo scorso 5 maggio, che ha visto protagoniste la FPCGIL, l’ANM e altre Associazioni e OO.SS, si susseguono altre iniziative territoriali in alcune province, per sottolineare l’importanza delle tematiche affrontate ed arrivare, con gli altri soggetti coinvolti, alla proposta di un ‘Patto per la Giustizia’.

   Dopo Vicenza, in cui si è tenuta il 20/05, domani 28/05 si terranno iniziative contemporanee ad Agrigento, Bari, Bologna, Genova, Messina Palermo, Parma, Piacenza, Tivoli e Venezia.

   Seguirà Firenze il 3 giugno, il 16 giugno Milano e sono previste inoltre altre giornate a Napoli, Catanzaro e Caltanissetta.

   Crediamo necessario, in questo momento politico in cui la giustizia è all’ordine del giorno per circostanze che riguardano singoli personaggi politici, richiamare l’attenzione sui problemi concreti e proporre insieme a tutti gli operatori una riforma condivisa che assicuri un servizio efficiente per i cittadini.
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 27/05/2009 @ 02:33:28, in Sindacati Giustizia, linkato 1181 volte)
GLI OPERATORI DELLA GIUSTIZIA DI BOLOGNA
INSIEME PER UNA GIUSTIZIA PIU’ EFFICIENTE


Sul tema: Situazione della giustizia a Bologna e sue contraddizioni.
Le proposte degli operatori, dei magistrati, degli avvocati.


E’ convocata una conferenza stampa

giovedi 28/05/2009, alle ore 13.30
presso Corte d’Appello di Bologna  Aula Bachelet
Piazza dei Tribunali, 4.

Verranno illustrate i dati relativi al territorio di Bologna  e le criticità organizzative della Amministrazione della Giustizia.

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 27/05/2009 @ 02:29:35, in Sindacati Giustizia, linkato 1151 volte)
CGIL PARMA
Invito stampa - Parma, 26 maggio 2009
------------------------------------------

Giustizia: la realtà e le proposte


La Funzione Pubblica Cgil di Parma, insieme alla Funzione Pubblica Cgil Emilia Romagna, convoca per

giovedì 28 maggio, alle ore 10.30,
presso la Camera del Lavoro di Parma (Salone "Trentin", piano terra),

una CONFERENZA STAMPA per illustrare il grave stato di difficoltà in cui versano l'amministrazione giudiziaria e penitenziaria nel nostro territorio, e le proposte del sindacato per offrire risposte a personale e cittadini.

Alla conferenza stampa interverranno:

Donato Colelli, Resp. Funzioni Centrali FP CGIL Parma,
Sauro Salati, Segr. Gen FP CGIL Parma,
Paolo Bertoletti, Segr. Gen. Cgil Parma,
Paola Morga, Coord. reg.le Giustizia FP CGIL Emilia Romagna,
Marco Martucci, Coord. Reg.le Penitenziari FP CGIL Emilia Romagna,
Alessandro Farolfi, A.N.M. (Associazione Naz.le Magistrati) Emilia Romagna.
Ha dato adesione l’OUA Organismo Unitario dell’Avvocatura
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 27/05/2009 @ 02:19:34, in Magistratura, linkato 6555 volte)
Tribunale L'Aquila: Alfano inaugura la «casa della giustizia»
Il ministro ieri all'Aquila per il trasferimento del Tribunale in un'ex caserma della Finanza

Giorgio Alessandri

L'AQUILA La loro attività non si era fermata nemmeno nei drammatici giorni del terremoto, quando furono processate due persone per direttissima con l'accusa di sciacallaggio. Per una quarantina di giorni hanno trovato ospitalità negli uffici del Tribunale per i minorenni e finalmente ieri mattina gli uffici giudiziari del Tribunale dell'Aquila sono tornati in una sede più consona per lo svolgimento delle attività processuali. Nei locali di un'ex caserma della Guardia di Finanza a Bazzano, all'interno del nucleo industriale, è stato il Ministro per la Giustizia Angelino Alfano ad inaugurare la struttura che lo stesso Guardasigilli ha definito «idonea allo scopo in questo momento di emergenza. Dopo poco più di un mese riprende all'Aquila il servizio giustizia. I cittadini ritroveranno la casa dove ottenere i loro buoni diritti e dove far valere le loro giuste pretese - ha aggiunto il Ministro -. Questa giornata è la prova di efficienza e di presenza dello Stato ed è anche la prova del fatto che con le istituzioni pubbliche che ricominciano a funzionare si torna alla normalità per la quale il governo si sta duramente impegnando»; Alfano, riferendosi al rischio di infiltrazioni mafiose, ha poi sottolineato come «le infiltrazioni possono annidarsi in tutte le opere pubbliche. Noi, però, abbiamo posto in essere un severissimo pacchetto di norme che contrastano la mafia e che inducono gli imprenditori alla denuncia in caso di tentativo di estorsione e che mirano a prevenire le infiltrazioni nelle amministrazioni pubbliche». Il presidente della Corte d'Appello Mario Della Porta, rivolgendosi al Ministro, ha auspicato l'istituzione «di una seconda sezione penale della Corte d'Appello ed il potenziamento del personale», mentre il presidente dell'Ordine degli avvocati dell'Aquila Antonello Carbonara ha dichiarato che «solo con la costruzione di un nuovo Tribunale si potranno evitare rischi di delocalizzazione degli uffici». Prima dell'inaugurazione degli uffici giudiziari il procuratore capo Alfredo Rossini ha affermato che «le novità vere sull'inchiesta riguardante i crolli degli edifici all'Aquila per il terremoto del 6 aprile, che hanno provocato vittime, si avranno a settembre. Sta proseguendo - ha proseguito Rossini - il lavoro dei periti. Ho avuto modo di vedere i risultati dei carotaggi sul cemento armato e ho notato una particolarità che le successive analisi di laboratorio potrebbero confermare: il pietrisco usato per il cemento, si spera armato, è delle cave abruzzesi». Sulla notizia della cassaforte che ignoti hanno aperto utilizzando le chiavi contenute in un cassetto della scrivania, Rossini ha spieagato che all'interno vi erano «soltanto fascicoli di processi». Rossini ha detto di aver trovato la cassaforte aperta con le chiavi inserite e, da una prima ricognizione, non sarebbero stati sottratti fascicoli. Il procuratore ritiene che, probabilmente, i ladri cercassero altre cose, forse atti relativi all'inchiesta. «Non certamente - ha detto scherzando - gioielli o preziosi».

www.iltempo.it
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 26/05/2009 @ 10:52:14, in Magistratura, linkato 1248 volte)
Giustizia/ Sedi disagiate, Csm: Tre Procure senza aspiranti pm

Finora 77 magistrati hanno chiesto trasferimento in 38 uffici


Roma, 26 mag. (Apcom) - Sono 77 i magistrati che finora hanno dato la loro disponibilità ad essere trasferiti nelle Procure 'disagiate', ma tre sedi sono senza aspiranti pm: Nicosia, Crotone e Barcellona Pozzo di Gotto.

E' quanto emerge dai primi dati diffusi dal Csm, all'indomani della scadenza del termine entro il quale i magistrati potevano presentare domanda al Csm direttamente per via informatica. Ma per avere il quadro definitivo bisognerà attendere venerdì prossimo, 29 maggio, data entro la quale dovranno arrivare al Csm le richieste di chi ha inoltrato la propria istanza attraverso gli uffici di appartenenza.

In tutto sono stati pubblicati 76 posti in 41 uffici. Ma ogni magistrato poteva presentare fino a cinque domande: per questo, su 77 i magistrati che finora hanno manifestato il consenso al trasferimento, sono stati richiesti complessivamente 154 posti distribuiti su 38 dei 41 uffici pubblicati.

*****

Giustizia/ Csm: Procure a rischio paralisi, si intervenga subito

Cinque uffici sono già senza pm. Le richieste ad Alfano


Roma, 26 mag. (Apcom) - C'è una situazione "di grave scopertura degli organici" in molte Procure d'Italia che "rischia di determinare la paralisi dell'attività inquirente" in diversi uffici. Già oggi in 5 sedi mancano i pm: è il caso delle Procure per i minorenni di Reggio Calabria e Caltanissetta, ma anche delle Procure ordinarie di Lanusei (Cagliari), Voghera (Milano) e Saluzzo (Torino).
Un quadro a tinte fosche, avverte il Csm, che lascia prevedere "a breve un azzeramento degli organici di diversi uffici giudiziari requirenti" con la conseguente "momentanea paralisi" delle indagini penali.
L'allarme è contenuto in una delibera sugli organici nelle Procure approvata oggi dal plenum di Palazzo dei Marescialli a larghissima maggioranza, contrario soltanto il laico di centrodestra Gianfranco Anedda, mentre si è astenuto il collega Michele Saponara, anche lui del Pdl. Nel documento i consiglieri di Palazzo dei Marescialli chiedono al governo "interventi urgenti e mirati".
Rivolgendo, tra l'altro, un invito al ministro della Giustizia, Angelino Alfano: per evitare la 'paralisi' bisogna limitare anche le richieste di destinazione di magistrati a funzioni diverse da quelle giudiziarie.
"Pur riconoscendosi l'importante apporto che la magistratura fornisce con il collocamento fuori ruolo dei magistrati al funzionamento di fondamentali apparati dello Stato - scrive il Csm - deve oggi considerarsi prioritaria la necessità di garantire la copertura degli uffici requirenti e, in particolare, di quelli più impegnati nel contrasto alla criminalità organizzata e comune".
Per coprire i posti vacanti "non si può dire che non si siano fatti passi in avanti", riconosce il Csm, convinto però che "l'attuale scenario continua a essere allarmante": "I limiti al passaggio di funzioni e il divieto di assegnazione dei nuovi magistrati alle Procure" possono portare ad "una momentanea paralisi dell'attività d'indagine e dell'intera giurisdizione penale, a partire dalle sedi del Sud e delle Isole, ma anche di alcune del Centro e del Nord, con tendenza ad estendersi dappertutto".
Di fronte a questo rischio servono "interventi legislativi urgenti e mirati". Interventi che i consiglieri di Palazzo dei Marescialli indicano. Come quello di ripensare la norma che impedisce di destinare i magistrati di prima nomina agli uffici requirenti, assieme ad "una nuova e più meditata riflessione sul tirocinio".
Necessario, poi, è "procedere quanto prima a una rideterminazione della geografia giudiziaria del Paese", eliminando gli uffici giudiziari che abbiano un organico inferiore a 10 persone.
Va anche rivisto, secondo il Csm, l'istituto dell'applicazione e si può prevedere di ampliare le deroghe ai divieti di passaggio da una funzione all'altra "estendendola almeno temporaneamente ai trasferimenti d'ufficio, previa disponibilità o consenso".


Leggi anche ...

La paralisi delle procure sta diventando realtà

Rainews24 - ‎51 minuti fa‎
Un fenomeno destinato a estendersi in tutta Italia secondo il Csm, che prevede "a breve un azzeramento degli organici di diversi uffici giudiziari ...

GIUSTIZIA: CSM, 77 DOMANDE TOGHE PER SEDI DISAGIATE

AGI - Agenzia Giornalistica Italia - ‎1 ora fa‎
(AGI) - Roma, 26 mag. - Sono 77, ad oggi, i magistrati che hanno manifestato il proprio consenso al trasferimento d'ufficio in una delle sedi disagiate ...

GIUSTIZIA: PROCURE; CSM AD ALFANO, LIMITI TOGHE FUORI RUOLO (2)

ANSA Valle d'Aosta - ‎6 minuti fa‎
(ANSA) - ROMA, 26 MAG - Il Csm non pensa solo al ritorno negli uffici giudiziari dei magistrati fuori ruolo per affrontare le scoperture nelle procure. ...

ANSA Valle d'Aosta

ANSA Valle d'Aosta - ‎35 minuti fa‎
(ANSA) - ROMA, 26 MAG - Il Guardasigilli Angelino Alfano riduca il numero dei magistrati fuori ruolo nei ministeri o in altre istituzioni per contribuire a ...

Giustizia/ Csm: Procure a rischio paralisi, si intervenga subito

Wall Street Italia - ‎41 minuti fa‎
Roma, 26 mag. (Apcom) - C'è una situazione "di grave scopertura degli organici" in molte Procure d'Italia che "rischia di determinare la paralisi ...

Giustizia/ Sedi disagiate, Csm: Tre Procure senza aspiranti pm

Wall Street Italia - ‎1 ora fa‎
Roma, 26 mag. (Apcom) - Sono 77 i magistrati che finora hanno dato la loro disponibilità ad essere trasferiti nelle Procure 'disagiate', ma tre sedi sono ...
 
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 26/05/2009 @ 10:48:20, in Politica, linkato 1193 volte)
Giustizia; Cambia processo civile, sì a nuovo filtro Cassazione

Ok a testimonianza scritta, delega a governo per riordino riti

Roma, 26 mag. (Apcom) - Cambiano le regole del processo civile. L'Aula del Senato ha approvato definitivamente, in quarta lettura, il collegato al ddl manovra che contiene il nuovo filtro per l'accesso delle cause civili alla Corte di Cassazione e riforma le cause civili, introducendo la testimonianza scritta, la redazione da parte del giudice di un calendario del processo e sanzioni a chi introduce "procedure o tattiche" per allungare inutilmente i tempi della trattazione della causa in udienza. Infine, nel provvedimento si chiede ai giudici di redigere sentenze sintetiche e quindi più rapide e si prevede il riordino, delegato al governo, dei riti, che oggi sono oltre 27.

FILTRO - Nel merito, il nuovo filtro per l'accesso alla Suprema Corte stabilisce soltanto due casi di ammissibilità del ricorso, mentre la 'vecchia' formulazione parlava di "ammissibilità del ricorso": "Il ricorso è inammissibile - si legge nella nuova formulazione - quando il provvedimento impugnato ha deciso le questioni di diritto in modo conforme alla giurisprudenza della Corte e l'esame dei motivi non offre elementi per confermare o mutare l'orientamento della stessa; quando è manifestatamente infondata la censura relativa alla violazione dei principi regolatori del giusto processo". Inoltre, il filtro si baserà su principi oggettivi prestabiliti mentre prima era più discrezionale. A decidere sull'inammissibilità inoltre non sarà più un collegio di tre magistrati ma un'apposita sezione della Suprema Corte composta da cinque magistrati appartenenti a tutte le sezioni.

TESTIMONIANZA SCRITTA - Il giudice, su accordo delle parti e tenuto conto della natura della causa e di ogni altra circostanza, può disporre di assumere la deposizione chiedendo al testimone di fornire per iscritto e nel termine fissato, le risposte ai quesiti su cui deve essere interrogato. Se il testimone si astiene ha l'obbligo di sottoscrivere comunque il modello indicando generalità e motivi di astensione. Se non spedisce la testimonianza nel termine stabilito può essere condannato a pena pecuniaria. Esaminate le risposte, il magistrato può sempre disporre che il teste sia chiamato a deporre davanti a lui o davanti al giudice delegato.

CALENDARIO DEL PROCESSO - Il giudice, quando provvede su richieste istruttorie, sentite le parti e tenuto conto della natura, dell'urgenza e della complessità della causa, fissa il calendario del processo indicando le udienze successive e gli incombenti che verranno espletati. I termini fissati nel calendario possono essere prorogati, anche d'ufficio, quando sussistono gravi motivi sopravvenuti. La proroga deve essere richiesta dalle parti prima della scadenza dei termini.

MISURE DI ACCELERAZIONE - Sanzioni per chi allunga i processi con condotte dilatorie, si introduce il procedimento sommario di cognizione e la possibilità di pronunziare sentenze civili sintetiche.
19:23 - POLITICA- 26 MAG 2009
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 26/05/2009 @ 09:40:14, in Sindacato, linkato 1071 volte)
Federazione Nazionale della Stampa Italiana

Roma, 26 maggio 2009
Prot. n. 114

Il Presidente della Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Roberto Natale, ha dichiarato:

“L’ordine di reintegro di Enrico Mentana alla conduzione di “Matrix”, arrivato dal Giudice del Lavoro del Tribunale di Roma che ha anche dichiarato illegittimo il suo licenziamento, è una buona notizia per tutti coloro che abbiano a cuore il ruolo del giornalismo e un assetto pluralista dell’informazione italiana.

La vicenda giudiziaria avrà i suoi sviluppi successivi, ma intanto è importante il segnale che un’azienda editoriale non possa usare la clava quando si discute di temi così delicati come l’offerta informativa e le responsabilità di una grande rete generalista.

Resta tutta intera la preoccupazione del sindacato dei giornalisti per le pressioni che, nell’emittenza privata e pubblica come nella carta stampata, si esercitano contro l’autonomia dell’informazione. E’ il tema che sarà al centro dell’iniziativa pubblica convocata per giovedì mattina a Roma nella sala Capranichetta a piazza Montecitorio.”

Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Di Loredana Morandi (del 26/05/2009 @ 09:20:27, in Sindacati Giustizia, linkato 9154 volte)
FOTO BRUNETTA CHE DORME
AFFISSE IN BACHECA TRIBUNALE CHIAVARI




(AGI) - Chiavari (Ge), 26 mag. - Alcune immagini del ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta, mentre dorme durante un convegno, sono state affisse all'interno del palazzo di Giustizia di Chiavari, nel levante genovese.

Le foto, che lo ritraggono mentre dorme in poltrona, durante un convegno di Confindustria, sono apparse in prossimita' degli ingressi delle aule - e nelle bacheche dove vengono affissi i documenti sindacali - fra il primo ed il secondo piano del Tribunale di Piazza Nostra Signora dell'orto.

Agi

nb: la foto è liberamente reperibile in rete tramite motori di ricerca
Articolo (p)Link   Storico Storico  Stampa Stampa
 
Pagine: 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47 48 49 50 51 52 53 54 55 56 57 58 59 60 61 62 63 64 65 66 67 68 69 70 71 72 73 74 75 76 77 78 79 80 81 82 83 84 85 86 87 88 89 90 91 92 93 94 95 96 97 98 99 100 101 102 103 104 105 106 107 108 109 110 111 112 113 114 115 116 117 118 119 120 121 122 123 124 125 126 127 128 129 130 131 132 133 134 135 136 137 138 139 140 141 142 143 144 145 146 147 148 149 150 151 152 153 154 155 156 157 158 159 160 161 162 163 164 165 166 167 168 169 170 171 172 173 174 175 176 177 178 179 180 181 182 183 184 185 186 187 188 189 190 191 192 193 194 195 196 197 198 199 200 201 202 203 204 205 206 207 208 209 210 211 212 213 214 215 216 217 218 219 220 221 222 223 224 225 226 227 228 229 230 231 232 233 234 235 236 237 238 239 240 241 242 243 244 245 246 247 248 249 250 251 252 253 254 255 256 257 258 259 260 261 262 263 264 265 266 267 268 269 270 271 272 273 274 275 276 277 278 279 280 281 282 283 284 285 286 287 288 289 290 291 292 293 294 295 296 297 298 299 300 301 302 303 304 305 306 307 308 309 310 311 312 313 314 315 316 317 318 319 320 321 322 323 324 325 326 327 328 329 330 331 332 333 334 335 336 337 338 339 340 341 342 343 344 345 346 347 348 349 350 351 352 353 354 355 356 357 358 359 360 361 362 363 364 365 366 367 368 369 370 371 372 373 374 375 376 377 378 379 380 381 382 383 384 385 386 387 388 389 390 391 392 393 394 395 396 397 398 399 400 401 402 403 404 405 406 407 408 409 410 411 412 413 414 415 416 417 418 419 420 421 422 423 424 425 426 427 428 429 430 431 432 433 434 435 436 437 438 439 440 441 442 443 444 445 446 447 448 449 450 451 452 453 454 455 456 457 458 459 460 461 462 463 464 465 466 467 468 469 470 471 472 473 474 475 476 477 478 479 480 481 482 483 484 485 486 487 488 489 490 491 492 493 494 495 496 497 498 499 500 501 502 503
Ci sono  persone collegate

< giugno 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










16/06/2019 @ 1.34.43
script eseguito in 484 ms