\\ Home Page : Articolo : Stampa
Associazione Magistrati Amministrativi: Nominati Presidente e Giunta
Di Loredana Morandi (del 01/06/2011 @ 09:32:53, in Magistratura, linkato 1981 volte)
ASSOCIAZIONE NAZIONALE MAGISTRATI AMMINISTRATIVI,
NOMINATI PRESIDENTE E GIUNTA ESECUTIVA

http://www.giustiziaquotidiana.it/public/ANMA.jpg

Giampiero Lo Presti prende il posto di Linda Sandulli


Roma, 31 maggio 2011 – Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Nazionale Magistrati Amministrativi (ANMA) ha nominato al suo interno il nuovo vertice che guiderà il sindacato nel prossimo triennio. Al termine della seduta d'insediamento, la prima dopo la proclamazione dei risultati delle elezioni di aprile, i 15 neo consiglieri hanno eletto il magistrato del Tar del Lazio Giampiero Lo Presti presidente dell'Anma. Lo Presti, che prende il posto dell'uscente Linda Sandulli, sarà affiancato dal vicepresidente Giovanni Tulumello e dal segretario generale Roberto Valenti nelle funzioni di rappresentanza e di tutela degli interessi della categoria in tutte le sedi istituzionali. A completare il quadro, sono stati designati i quattro componenti della Giunta esecutiva: Giovanni Tulumello, Desirée Zonno, Giuseppe Esposito e Cecilia Altavista, che riveste anche la carica di segretario amministrativo.

Ad eccezione del presidente, già membro del Direttivo dal 2003 al 2005, il nuovo vertice Anma è composto interamente da volti nuovi, alla prima esperienza in funzioni direttive del sindacato. Gli eletti, tutti di età compresa tra i 40 e i 50 anni, rappresentano uno spaccato dell'ultima generazione di giuristi approdati alla magistratura amministrativa dopo le esperienze più varie nei settori della magistratura ordinaria, dell'avvocatura e della pubblica amministrazione in Italia e in Europa. Donne e uomini nuovi, chiamati ad affrontare le sfide che si aprono per la categoria.

“La nuova Anma – ha dichiarato il presidente Giampiero Lo Presti – si pone l'obiettivo di valorizzare la centralità e la specificità professionale e culturale che ci consente di essere i giudici della legittimità degli atti della pubblica amministrazione attraverso un'effettiva salvaguardia della terzietà, dell'indipendenza e dell'efficienza del magistrato amministrativo. Opereremo con serenità ed equilibrio per individuare soluzioni ai problemi più urgenti che affliggono la giustizia amministrativa”. Tra le tante questioni in ballo, oltre alle allarmanti carenze d'organico e all'inadeguatezza del trattamento stipendiale dei giovani magistrati, c'è quella dei cosiddetti “fuori ruolo”, giudici che svolgono attività extragiudiziaria regolamentata dalla riforma Bassanini. “L'associazione non può restare indifferente – conclude Lo Presti – affronterà questa questione senza fughe in avanti né scandalismi legati a singoli episodi, agendo affinché nelle sedi più opportune si arrivi al contemperamento delle attività ordinarie e straordinarie che la legge attribuisce ai magistrati amministrativi”.




Associazione Nazionale Magistrati Amministrativi:
Nominati i vertici del Sindacato Toghe Tar


Il magistrato vicano Giuseppe Esposito eletto componente della Giunta esecutiva

Vico Equense - Il magistrato vicano Giuseppe Esposito è stato nominato componente della Giunta esecutiva dell'Associazione Nazionale Magistrati Amministrativi (ANMA), il sindacato dei giudici Tar. Referendario del Tar Puglia, sede di Lecce, oltre alla sua esperienza da magistrato amministrativo ha all'attivo oltre venti anni di esperienza come avvocato specializzato in diritto amministrativo, con attività contenziosa e di consulenza anche per le amministrazioni pubbliche. Esposito è uno dei sei membri del nuovo vertice eletto dal Consiglio Direttivo dell'ANMA al termine della seduta d'insediamento, la prima dopo la proclamazione dei risultati delle elezioni interne tenute ad aprile. I 15 neo consiglieri hanno nominato presidente il magistrato del Tar del Lazio Giampiero Lo Presti. Sarà affiancato dal vicepresidente Giovanni Tulumello (Tar Sicilia, sede Palermo), dal segretario generale Roberto Valenti (Tar Sicilia, sede di Palermo) nelle funzioni di rappresentanza e di tutela degli interessi della categoria in tutte le sedi istituzionali. A completare il quadro sono stati designati i componenti della Giunta esecutiva di cui lo stesso Esposito fa parte: Giovanni Tulumello, Desirée Zonno (Tar Reggio Calabria) e Cecilia Altavista (consigliere del Tar Lazio), che riveste anche la carica di segretario amministrativo. Ad eccezione del presidente, già membro del Direttivo del 2003 al 2005, il nuovo vertice Anma è composto interamente da volti nuovi, alla prima esperienza in funzioni direttive del sindacato. Gli eletti, tutti di età compresa tra i 40 e i 50 anni, rappresentano uno spaccato dell'ultima generazione di giuristi approdati alla magistratura amministrativa dopo le esperienze più varie nei settori della magistratura ordinaria, dell'avvocatura e della pubblica amministrazione in Italia e in Europa. Donne e uomini nuovi, chiamati ad affrontare le sfide che si aprono per la categoria. “La nuova Anma – ha dichiarato il presidente Giampiero Lo Presti – si pone l'obiettivo di valorizzare la centralità e la specificità professionale e culturale che ci consente di essere i giudici della legittimità degli atti della pubblica amministrazione attraverso un'effettiva salvaguardia della terzietà, dell'indipendenza e dell'efficienza del magistrato amministrativo. Opereremo con serenità ed equilibrio per individuare soluzioni ai problemi più urgenti che affliggono la giustizia amministrativa”. Tra le tante questioni in ballo, oltre alle allarmanti carenze d'organico e all'inadeguatezza del trattamento stipendiale dei giovani magistrati, c'è quella dei cosiddetti “fuori ruolo”, giudici che svolgono attività extragiudiziaria regolamentata dalla riforma Bassanini. “L'associazione non può restare indifferente – conclude Lo Presti – affronterà questa questione senza fughe in avanti né scandalismi legati a singoli episodi, agendo affinché nelle sedi più opportune si arrivi al contemperamento delle attività ordinarie e straordinarie che la legge attribuisce ai magistrati amministrativi”.

http://vicoequenseonline.blogspot.com/2011/05/associazione-nazionale-magistrati.html