\\ Home Page : Articolo : Stampa
Omicidio Vassallo: atti alla DDA di Salerno (interviste ai procuratori Grippo e Roberti)
Di Loredana Morandi (del 07/09/2010 @ 16:30:24, in Magistratura, linkato 1602 volte)
Che si tratti di un terribile omicidio di camorra, che fa sanguinare la ferita sempre aperta dello stragismo dell'Idra senza testa, sono convinta. Ma, contrariamente a quanto afferma il falso anticamorrista Saviano, per la beatificazione del defunto attenderei le indagini degli inquirenti. Specie poi di questi tempi e in politica... L.M.

Vassallo/ Procuratore Vallo:

Fascicolo di indagini molto corposo

Già effettuati da Pg numerosi accertamenti su delitto

Il fascicolo sulle indagini dell'assassinio del sindaco di Pollica (Salerno), Angelo Vassallo, è già corposo e non tutti gli atti sono giunti a Salerno, dove l'inchiesta è stata trasferita per competenza. "La polizia giudiziaria - ha detto il procuratore capo di Vallo della lucania ed ex titolare delle indagini, Giancarlo Grippo - ha già effettuato numerose attività d'indagine. Durante il vertice di questa mattina a Salerno  - ha aggiunto - abbiamo ritenuto opportuno trasferire i fascicoli alla Direzione distrettuale antimafia". Nelle prossime ore tutta la documentazione raccolta finora dagli investigatori di Vallo, sarà trasferita sulle scrivanie dei magistrati antimafia di Salerno.

Sindaco ucciso: inchiesta passa alla Dda

Decisione presa dopo vertice tra investigatori e magistrati

L'inchiesta sull'omicidio del sindaco di Pollica (Salerno), Angelo Vassallo, passa alla Dda di Salerno. "Ci sono elementi che suggeriscono un coinvolgimento della Dda. E' stata una decisione congiunta", ha dichiarato il procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Vallo della Lucania, Giancarlo Grippo, alla sua uscita dal Palazzo di giustizia di Salerno, dove si è tenuto un vertice tra investigatori e magistrati inquirenti.

Atti inchiesta trasferiti a Procura antimafia Salerno

Procuratore Roberti: Dda competente su indagini omicidio sindaco

Gli atti dell'inchiesta sull'omicidio del sindaco di Pollica (Salerno), Angelo Vassallo, saranno trasferiti alla Procura di Salerno. Lo ha confermato all'Apcom il procuratore capo Franco Roberti. "L'inchiesta - ha riferito - passa alla direzione distrettuale antimafia di Salerno che ne è competente". Il capo della Procura, al momento, non ha indicato il nome del sostituto che si occuperà del caso. La decisione è stata assunta al termine di un vertice che si è svolto negli uffici del procuratore di Salerno, Franco Roberti, e alla quale hanno partecipato i pm Rosa Volpe e Vallerdina Cassanelli, il dirigente della Dia di Salerno  Claudio de Salvo, il procuratore capo di Vallo della Lucania Giancarlo Grippo e il pm Alfredo Greco. Presenti, inoltre, lo stesso Roberti, il questore di Salerno Antonio De Jesu e il prefetto di Salerno  Sabatino Marchione. A prendere parte ai lavori anche il tenente colonnello dei Ros Rubino Tommassetti e il tenente colonnello Francesco Merone, comandante del nucleo investigativo del reparto provinciale di Salerno. Saranno dunque unificati tutti i fascicoli redatti nelle ultime ore e l'indagine sarà coordinata dagli uomini della Dda, l'ufficio che si occupa delle indagini sulla criminalità organizzata. Le modalità dell'agguato ed alcuni elementi raccolti sull'omicidio hanno, infatti, ritenuto necessario lo spostamento dell'indagine.

Sindaco ucciso da 9 proiettili, indagini a tutto campo

La salma trasferita a ospedale Vallo della Lucania per autopsia

Sono stati nove colpi calibro 9x21 ad uccidere Angelo Vassallo, il sindaco 57enne di Pollica, comune del Cilento. I carabinieri del reparto operativo di Salerno  e i colleghi della compagnia di Vallo della Lucania hanno, da poco, avuto l'autorizzazione da parte del magistrato di rimuovere il cadavere rinvenuto nella tarda serata di ieri in località Cerza Longa, a poca distanza dall'abitazione del sindaco. Il cadavere, crivellato di colpi alla testa e al collo era in una pozza di sangue all'interno di un'Audi A4 sul ciglio della strada. A rinvenire il corpo senza vita di Vassallo la moglie che, preoccupata per il suo ritardo, ha iniziato le ricerche. Nelle prossime ore sarà effettuata l'autopsia presso l'ospedale di Vallo della Lucania dove è stato trasportato il cadavere. Le indagini, coordinate dalle Procure di Salerno  e di Vallo della Lucania, per il momento non hanno avuto esito. Secondo quanto si apprende continuano ad essere tutte le piste battute dagli investigatori per risalire al movente e agli autori del brutale assassinio. Le modalità fanno pensare ad un agguato di stampo camorristico, ma non si esclude alcun movente. Per il momento i carabinieri e i magistrati stanno ascoltando i parenti, i conoscenti e i collaboratori del sindaco che, secondo quanto si è ribadito da più fonti, era una persona benvoluta da tutti. Intanto il Comune di Pollica  ed anche le frazioni di Acciaroli e Pioppi sono sconvolte. Gli abitanti sono increduli per quanto accaduto e in segno di lutto i negozianti hanno abbassato le saracinesche dei propri esercizi commerciali. Chiusi anche bar e ristoranti nonostante la famosa località balneare in provincia di Salerno sia ancora frequentata da turisti e villeggianti.