\\ Home Page : Articolo : Stampa
Le notizie di cronaca al 31 maggio 2010
Di Loredana Morandi (del 31/05/2010 @ 14:40:26, in Osservatorio Famiglia, linkato 3237 volte)
I fatti di cronaca di oggi vertono su casi gravissimi di violenza in famiglia, accaduti nel centro e nel nord Italia. L'unica lezione che se ne può trarre è lo status di abbandono in cui verte la popolazione...


Vicenza: aggredisce figlia e si getta dalla finestra,
mamma e piccola in ospedale

Venezia, 31 mag. (Adnkronos) - Dramma della follia a Camisano Vicentino (Vicenza) dove una donna di origini americane ha aggredito la figlia di 9 anni, a colpidi forbice, e poi ha tentato di togliersi la vita gettandosi dalla finestra.
A dare conto del fatto e a consentire l'intervento dei soccorsi la piccina che, dopo aver amorevolmente preso a se il fratellino di 2 anni, e' riuscita ad avvisare i vicini nonostante le ferite. Sul posto i Carabinieri e una ambulanza che ha trasportato al vicino ospedale di Vicenza madre e figlia; all'esame dei medici a risultare piu grave la bambina, meno la donna che si e' lanciata dal primo piano di una palazzina. (Cronaca | 31/05/2010 | ore 12.49 »)


Rieti:  Depressa, getta la figlia dalla finestra
La piccola, di sei mesi, è gravissima

La donna avrebbe agito in preda a depressione post-parto. La bimba, precipitata da otto metri di altezza, è ora al Gemelli. La madre interrogata dai Carabinieri. La piccola è stata trasportata in elicottero al Gemelli

Rieti, 31-05-2010 - Daniela Altamura, casalinga trentaduenne, affetta da depressione post-partum, ha gettato volontariamente dal secondo piano della sua abitazione la figlia di sei mesi. E' accaduto in via Anco Marzio a  Passo Corese, in provincia di Rieti.
Soccorsa dal 118, la bambina è stata portata in elicottero al policlinico romano Agostino Gemelli dove è stata ricoverata con codice rosso: gravissime lesioni alla testa, con probabili implicazione neurologiche, e agli arti.
Sul posto sono giunti i Carabinieri che hannocondotto la madre e altre persone in caserma per interrogarle. La donna sarebbe in stato di choc.


Verona: Uccide il padre,
lo fa a pezzi e lo getta nello sporco

Il ventenne Piergiorgio Zorzi ha confessato. Ora si trova nel carcere di Verona

E' stato scoperto un omicidio aggiacciante domenica sera a Verona. Un giovane di 20 anni ha infatti ucciso il padre di 66, provvedendo poi a nascondere il cadavere tagliandolo a pezzi e gettandolo in un bidone per la raccolta differenziata.
Per quanto il delitto sia avvenuto sabato sera, il cadavere della vittima, Giorgio Zorzi, è stato trovato solo 24 ore dopo dagli agenti della squadra mobile in un garage di un condominio ubicato in via Sant'Eupreprio, prima periferia di Verona, dopo che i vicini di casa avevano allertato le forze dell'ordine vista la puzza che proveniva dall'immondizia nel garage.
Sono bastate poche ore agli inquirenti per risalire al figlio Piergiorgio che, dopo poche ore in Questura, avrebbe confessato l'omicidio.
Il pm Elvira Vitulli ha così disposto il fermo per i reati di omicidio aggravato e occultamento di cadavere. Il 20enne si trova ora nel carcere di Verona-Montorio. Per il momento non è ancora stato chiarito il movente che avrebbe spinto il ragazzo all'efferato omicidio. (Libero-news.it  31/05/2010)