\\ Home Page : Articolo : Stampa
Diffamazione Caselli e Pm Palermo, Iannuzzi condannato
Di Loredana Morandi (del 10/07/2009 @ 13:23:33, in Magistratura, linkato 1720 volte)
Diffamazione Caselli e pm Palermo, Iannuzzi condannato       


10 luglio 2009


Milano. Il giornalista ed ex senatore Lino Iannuzzi è stato condannato a sei mesi di reclusione per diffamazione a mezzo stampa...
 
...nei confronti dei magistrati di Palermo che rappresentarono l'accusa nei processi a Giulio Andreotti e a Bruno Contrada, in relazione a due articoli pubblicati sul settimanale Panorama.

La sentenza è stata emessa dal giudice monocratico della sesta sezione penale del Tribunale di Milano. L'ex procuratore capo di Palermo, ora a Torino, Gian Carlo Caselli, e i magistrati Roberto Scarpinato, Guido Lo Forte, Gioacchino Natoli e Antonio Ingroia si sono costituiti parti civili nel processo, rappresentati dagli avvocati Ettore Zanoni e Enrica Domeneghetti. Alle parti civili il giudice ha riconosciuto una provvisionale di 15 mila euro.

Iannuzzi era stato già condannato a un anno e 3 mesi, con sentenza confermata dalla Cassazione nel febbraio 2007, a seguito di una querela di Caselli e altri 7 pm di Palermo per il contenuto del libro 'Il processo del secolo' sul caso Andreotti.

Nel processo che si è concluso oggi, invece, era stato querelato per due articoli pubblicati il 22 e il 29 novembre 2001 e intitolati rispettivamente 'Pressione bassa e udienze infinite' e 'Il pentito? Ai pm piace double face'.

Nel secondo articolo Iannuzzi, tra le altre cose, parlava dei magistrati di Palermo come di "indegni eredi di Falcone". Il 16 febbraio 2005 al giornalista era stata concessa la grazia dall'allora Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, che aveva riguardato anche una serie di condanne per diffamazione comminate all'ex senatore. Nell'aprile scorso, poi, per un altro processo per diffamazione ai pm del processo Andreotti il giudice monocratico di Milano ha trasmesso gli atti alla Consulta.

ANSA su Antimafia2000