\\ Home Page : Articolo : Stampa
Intermagistratura: Richiesta Incontro con Fini per Stralcio Modifiche Organi Autogoverno
Di Loredana Morandi (del 29/01/2009 @ 07:07:53, in Magistratura, linkato 1082 volte)
Comitato di Coordinamento
fra le Magistrature e l’Avvocatura di Stato



I magistrati chiedono incontro al presidente della Camera, per stralciare le modifiche agli organi di autogoverno della Corte conti e del Consiglio di Stato


Contro le modifiche agli organi di autogoverno della magistratura contabile e amministrativa, Intermagistratura - il Comitato di coordinamento tra le magistrature e l’Avvocatura dello Stato - ha chiesto un incontro urgente al presidente della Camera, Gianfranco Fini. Le modifiche all’esame del Parlamento, si legge nel documento inviato al presidente Fini, «produrrebbero un gravissimo vulnus ai fondamentali principi costituzionali alla base della istituzione stessa degli organi di autogoverno».

In particolare la preoccupazione riguarda l’articolo 9 del cosiddetto ddl Brunetta (atto C/2031), che potenzia le funzioni del vertice istituzionale della magistratura contabile a scapito di quelle dell’organo di autogoverno (riduzione da 10 a 4 della componente elettiva, e inserimento tra i membri di diritto del capo di gabinetto e del Segretario generale).

Per quanto riguarda la magistratura amministrativa, un emendamento governativo al ddl di conversione del decreto legge 207/08 sulla proroga di termini porta da 4 a 6 il numero dei componenti laici dell’organo di autogoverno del Consiglio di Stato - Tar Corte dei conti (pari al numero dei componenti togati).

Intermagistratura intende rappresentare al presidente della Camera «l’esigenza di un immediato stralcio» delle due modifiche, per poi individuare, «con la necessaria accuratezza e meditazione, una disciplina degli organi di autogoverno omogenea e rispettosa dei fondamentali canoni costituzionali».

Roma, 29 gennaio 2009