\\ Home Page : Articolo : Stampa
Intercettazioni: rassegna agenzie
Di Loredana Morandi (del 21/01/2009 @ 13:10:50, in Magistratura, linkato 1213 volte)
INTERCETTAZIONI: BERLUSCONI, CI SARANNO PER PECULATO E CONCUSSIONE
Roma, 21 gen. (Adnkronos) - ''Vedrete che non ci saranno discussioni a riguardo, perche' andiamo avanti con molto buon senso''. In una conferenza stampa a palazzo Chigi, Silvio Berlusconi esclude tensioni all'interno della maggioranza e assicura: le intercettazioni resteranno possibili per i reati di corruzione, concussione e peculato. Saranno contingentate le intercettazioni?, chiede una cronista. Replica il premier: ''Stiamo discutendo su questo, ma saranno ridotti i tempi attualmente in vigore''.

NTERCETTAZIONI: BERLUSCONI, SPERO OPPOSIZIONE VOGLIA CONTENERE DURATA
Roma, 21 gen. (Adnkronos) - ''Un'altra cosa su cui noi pensiamo si debba intervenire e' la durata delle intercettazioni telefoniche''. A sottolinearlo e' il premier Silvio Berlusconi in una conferenza stampa a palazzo Chigi. ''Ci sono casi -avverte il Cavaliere- in cui qualcuno e' stato intercettato per anni. Noi riteniamo che un mezzo eccezionale possa essere utilizzato solo per un tempo contenuto e limitato''. Dice il premier: ''Stiamo trattando proprio questi temi. E spero che anche l'opposizione possa interpretare il sentimento generale degli italiani unendosi a noi nel dare una nuova definizione a questo strumento che nessuno vuole eliminare. Vogliamo soltanto contenere questo strumento nei termini della sua eccezionalita'''. (Vam/Ct/Adnkronos)

INTERCETTAZIONI: BERLUSCONI, PENE PER EDITORI NON GIORNALISTI
Roma, 21 gen. (Adnkronos) - ''Vorrei assicurare che non ci saranno pene per giornalisti, ma per gli editori se permetteranno la pubblicazione delle intercettazioni''. Lo ha assicurato il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, nel corso di una conferenza stampa a palazzo Chigi parlando della riforma giudiziaria, a cominciare dal nodo delle intercettazioni. (Vam/Ct/Adnkronos)

INTERCETTAZIONI: BERLUSCONI, SI' PER REATI CON PENA SUPERIORE A DIECI ANNI
Roma, 21 gen. (Adnkronos) - ''Ci sono certi reati che possono essere accelerati con il sistema delle intercettazioni e altri per cui veramente non servono. E comunque, tutti i reati superiori come pena edittale ai dieci anni, sono tra quelli che possono dare luogo a delle intercettazioni''. In una conferenza stampa a palazzo Chigi Silvio Berlusconi spiega che vuole far ricorso alle intercettazioni telefoniche per tutti i reati con pena edittale superiore ai 10 anni. Il Cavaliere aggiunge: ''Il sistema delle intercettazioni secondo noi, in sintonia con la Costituzione, puo' essere utilizzato quando esistono gia' degli indizi di reati per aggiungere altre prove'' e in ogni caso le intercettazioni devono dovranno essere possibili ''solo per un periodo limitato''. (Vam/Gs/Adnkronos)