\\ Home Page : Articolo : Stampa
Rinvio DDL "Messa in prova"
Di Admin (del 19/11/2008 @ 07:30:23, in Politica, linkato 1700 volte)
Dopo le polemiche tra gli alleati del Pdl e 'altolà della Lega

Rinvio per ddl 'messa in prova', La Russa: ''Proposta tutta da esaminare''

Slittata l'approvazione del provvediento che cancella i reati fino a 4 anni in 'cambio' di un lavoro socialmente utile. Il ministro della Difesa: ''Bisogna riflettere molto''

Roma, 19 nov. (Adnkronos/Ign) - Dopo le polemiche tra gli alleati del Pdl e l'altolà della Lega, è slittata in Consiglio dei ministri l'approvazione del controverso ddl Alfano che prevede la 'messa in prova' per gli incensurati: un meccanismo che, per condanne fino a quattro anni, può cancellare il processo e estinguere il reato in 'cambio' di un lavoro socialmente utile svolto bene dall’imputato.

"E' ancora una proposta tutta da esaminare", ha detto il ministro della Difesa Ignazio La Russa (nella foto), lasciando Palazzo Chigi. "Tra l'altro -insiste il reggente di An- ho visto che oggi è stata anche letta male. Ne parlavo con Alfano: prima di formularla bisogna riflettere molto. Nessuno ha sottolineato che la novità di questo disegno di legge è quella che riguarda la condizionale. Oggi chi ottiene la condizionale la incassa senza obblighi, mentre con il nuovo provvedimento dovrà fare lavori socialmente utili per un periodo di tempo che arriverà ad essere pari anche alla durata della pena. Questa è la vera novità''.

Eppure, ribadisce l'esponente di An, "i riflettori della stampa" sono stati tutti puntati sull'altra parte, cioè sulla cosiddetta 'messa in prova per gli imputati'. "Io esprimo solidarietà ad Alfano che ha studiato questo aspetto con molta attenzione. In Italia, infatti, è difficile fare delle cose senza che siano prima formulate. Appena fai qualcosa già c'è qualcuno che crocifigge le intenzioni".

La Russa difende il suo collega Roberto Maroni: "Se fosse come è scritto sui giornali, io sono sulle stesse posizioni di Maroni. Maroni, riguardo alla versione di alcuni quotidiani ha detto: 'Ma quand'è così ci mettiamo ad inseguire loro?'. Io sono d'accordo con lui. Comunque, bisogna approfondire meglio il testo e poi leggerlo anche con attenzione", insiste il reggente di An punzecchiando di nuovo la stampa. Il varo del ddl Alfano, dunque, viene rinviato: "Bisogna riflettere molto non solo sul testo ma anche sul suo impatto. Abbiamo tempo".

Si veda anche la dichiarazione del Sen. F. Casson.