\\ Home Page : Articolo : Stampa
Il Carcere di Matera č fuori dagli standard europei
Di Loredana Morandi (del 13/07/2008 @ 18:45:04, in Politica, linkato 1664 volte)

CARCERE MATERA: SENATORI PD, E' FUORI DI STANDARD EUROPEI
Gravi  carenze  strutturali,  d'igiene  e  di  personale.  Serve intervento urgente

"Il carcere di Matera ha gravi carenze infrastrutturali e di personale che lo pone al di fuori degli standard previsti dal Consiglio d'Europa". Lo denunciano i sen. Carlo Chiurazzi, Maria Antezza e Filippo Bubbico con un'interrogazione al ministro della Giustizia nella quale ricordano "la casa circondariale versa in condizioni assolutamente gravi sotto i profili dell’igiene e della sicurezza, dell’adeguatezza infrastrutturale e del presidio della polizia penitenziaria".

"In  particolare - spiegano - le numerose barriere architettoniche presenti nell’edificio  limitano  significativamente gli spazi e la stessa vivibilità dell’istituto,  costringendo  i  detenuti  e  il personale assegnato a tale carcere,   a   trascorrere   intere   giornate   in   spazi   assolutamente sottodimensionati  rispetto agli standard e ostacolando il passaggio da una zona  all’altra  dell’istituto. Inoltre, sono poi del tutto inadeguate agli standards  di  sicurezza  e  igiene  normativamente previsti, le condizioni strutturali  dell’istituto  e  in  particolare  quelle  relative  alla sala adibita  alla  mensa, che esigerebbe invece la massima conformità ai canoni prescritti".

"Una  situazione  che rende ancor più difficile la vita penitenziaria per i detenuti come per il personale impiegato nel carcere, al punto da indurre i primi  ad  atti  di  autolesionismo  in  segno  di  protesta  e i secondi a manifestare  la  propria  preoccupazione  in  diverse sedi ed occasioni. La fonte  di  preoccupazione  principale degli agenti di polizia penitenziaria risiede   nelle  gravi  carenze  di  personale  che  caratterizzano  questo istituto,  ove   a  fronte  di  un organico che, relativamente alla polizia penitenziaria, prevede la presenza di 170 unità, dispone allo stato di soli 116 agenti".

"Tale sottodimensionamento del personale di polizia penitenziaria, rispetto all’organico  previsto,  è  suscettibile  di  determinare  gravi  disagi  e disfunzionalità  nella  gestione  dell’istituto, che rischia di sfociare in atti  di  violenza  o  grave  insubordinazione  da parte dei detenuti, come dimostra  il  caso  dell’11 giugno scorso, quando diversi agenti di polizia penitenziaria  sono  stati feriti e colpiti, riportando gravi lesioni. Tale condizione  di  forte  criticità è suscettibile di aggravarsi ulteriormente nel periodo estivo, in ragione della temporanea riduzione del personale per le ferie".

"E'  necessario - concludono i senatori del Pd - che il ministro intervenga per  l’adeguamento strutturale  e  la  messa  in  sicurezza  della  casa circondariale   di  Matera,  conformandola  agli  standards  normativamente previsti  e  alle prescrizioni sancite in proposito dal Consiglio d’Europa, oltre  a  disporre  un  complessivo  riequilibrio  a  livello nazionale del personale  di  polizia  penitenziaria, al fine di garantire, in primo luogo
per  il  periodo  estivo  e quindi stabilmente, la presenza, nel carcere di Matera,  di  un  numero di agenti sufficiente rispetto alle esigenze e alle caratteristiche dell’istituto e conforme alle previsioni di organico".

11 luglio 2008