Immagine
 body art ...... di Admin
 
"
Io non sono mai stato un giornalista professionista, che vende la sua penna a chi gliela paga meglio e deve continuamente mentire, perchè la menzogna entra nella qualifica professionale. Sono stato giornalista liberissimo, sempre di una sola opinione, e non ho mai dovuto nascondere le mie profonde convinzioni per far piacere a dei padroni o dei manutengoli.

Antonio Gramsci
"
 
\\ Home Page : Articolo
Palamara (Anm) interviste a Il Sole 24 ore e Affari Italiani
Di Loredana Morandi (del 18/10/2010 @ 21:06:40, in Magistratura, linkato 1392 volte)
Palamara (Anm) ad Affaritaliani.it:
"Il processo breve non è una priorità"


Martedí 12.10.2010 12:00
Di Ulisse Spinnato Vega

Pubblici ministeri che cercano fama da star prendendo di mira i vip? "Magari qualcuno ci sarà pure, ma noi preferiamo riconoscerci nei tantissimi magistrati che nell'ombra fanno un lavoro certosino per il sano funzionamento della giustizia". Nessun riferimento diretto a Henry John Woodcock da parte di Luca Palamara, presidente dell'Anm, che naturalmente non entra nel merito dell'indagine di Napoli sul presunto ricatto ai danni di Emma Marcegaglia e sulle perquisizioni alle sedi del Giornale. Però il senso della battuta è chiaro: per le toghe conta più la foresta che cresce silenziosa rispetto al singolo albero che cade con fragore.

Il presidente dell'Anm anticipa ad Affaritaliani.it i nodi che la sua organizzazione tratterà nel congresso di fine novembre: "Daremo grande importanza alle questioni della riforma e dell'autoriforma del sistema giudiziario. Siamo impegnati anche sul fronte etico e vogliamo far conoscere ai cittadini queste tematiche". Il governo ha promesso ancora una volta risorse fresche per la giustizia, ma questo non rende digeribile ai magistrati l'eventuale provvedimento sul processo breve. "Ben vengano più fondi - dice Palamara - però ci vogliono interventi strutturali che consentano di fare i processi anziché cancellarli. Parliamo allora di revisione delle circoscrizioni, informatizzazione, snellimento delle procedure. E poi discuteremo anche di processo breve".

A proposito del ridisegno delle sedi giudiziarie, l'Anm resta fedele al progetto di tagliare quelle con meno di 20 magistrati tra giudicanti e requirenti (una sessantina su oltre 160). Ma il 'niet' delle toghe risuona forte e chiaro sul tema della separazione delle carriere annunciata dal governo. E Palamara spiega: "Noi vogliamo che il pubblico ministero resti nella cultura della giurisdizione, deve mantenere il profilo del giudice. Non vogliamo il pm-poliziotto. Quello della contiguità tra pubblico ministero e giudice è un argomento vecchio, eppure sempre di attualità. Basta però vedere i numeri per capire che la contiguità non esiste: infatti circa il 40% delle richieste di condanna da parte dell'accusa, ad esempio, viene rifiutato".

Il presidente dell'Anm glissa ("sono materie che attengono alla politica") quando si parla della 'leggina' che potrebbe accompagnare il premier Berlusconi verso il lodo Alfano costituzionale, neutralizzando così il pericolo di una bocciatura del legittimo impedimento da parte della Consulta. Ma poi ribadisce: "Per noi vale sempre il principio che la legge è uguale per tutti". Invece sulle intercettazioni, che forse il Parlamento si accinge a tirare fuori dal congelatore, Palamara chiarisce: "E' uno strumento che va soltanto disciplinato per arginare la diffusione di materiale irrilevante. Serve un'udienza stralcio che faccia da filtro e impedisca il propalarsi di notizie che riguardano la sfera privata delle persone e sono inessenziali ai fini dell'indagine".

Affari Italiani.it

***

«Sì ai controlli, ma senza
sostituire il disciplinare»


17 ottobre 2010 alle ore 06:37.

MILANO - Dottor Luca Palamara, lei è alla guida di un'associazione nazionale magistrati, che è stata spesso accusata di arroccamento corporativo anche di fronte a un principio elementare come il «chi sbaglia paga».

Nessun arroccamento. Anzi, una delle battaglie di questa Anm è proprio quella di rafforzare la professionalità di tutti i magistrati. Questa sì che è una vera garanzia per il cittadino. Per questo siamo tutti impegnati per fare funzionare quel meccanismo di valutazione del profilo del magistrato da effettuare ogni quattro anni da parte del Csm per poi consentire la progressione in carriera. Un ridimensionamento dello storico requisito dell'anzianità che non ci vede certo ostili.

Però il cittadino deve potere contare su un sistema che permetta la sanzione del magistrato che commette uno sbaglio...

Senza dubbio. Però non serve un sistema di responsabilità paradisciplinare introdotto in maniera surrettizia. La legge Vassalli non può essere utilizzata o riformata nella sola prospettiva di una sua supplenza rispetto a un inefficiente sistema disciplinare. La volontà espressa nel referendum Tortora va rispettata, ma credo che cedere alla tentazione di scorciatoie, in una materia tanto delicata, sarebbe una strada pericolosa anche per i cittadini.

Ma la giustizia domestica non si è dimostrata troppo compiacente, tanto da rafforzare le ipotesi di una sezione disciplinare esterna al Csm?

I dati raccontano una storia diversa. Oltre il 10% dei magistrati è stato sottoposto a procedimento disciplinare e il 3% è stato condannato. Bisogna però tenere fermo un doppio principio: da una parte va conservata la garanzia di indipendenza della magistratura e dall'altra affermata la sua responsabilità. Siamo ben lontani dal credere che l'autonomia debba essere accompagnata dall'irresponsabilità, ma le riforme non devono essere avanzate con intenzioni punitive e effetti sostitutivi.

il Sole 24 ore
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
I commenti sono disabilitati.
Ci sono  persone collegate

< luglio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










16/07/2019 @ 10.23.44
script eseguito in 390 ms