Immagine
 la porta santa, studio di Loredana Morandi... di Lunadicarta
 
"
Siate prima uomini, poi avvocati.

Loredana Morandi
"
 
\\ Home Page : Articolo
SMS: Mafia: Pm Ingroia, capi in carcere e da fuori si cercano strategie
Di Loredana Morandi (del 20/08/2010 @ 18:54:12, in Magistratura, linkato 1322 volte)
Mafia: Pm Ingroia, capi in carcere
e da fuori si cercano strategie


Palermo, 20 ago.- (Adnkronos) - "Quasi tutti i piu' importanti boss mafiosi sono in carcere e gli affiliati che sono rimasti in liberta' sono in difficolta', hanno bisogno di nuovi ordini, di nuove strategie. Ecco perche' occorre una grande attenzione e la massima sorveglianza, perche' i boss sfruttano ogni opportunita'. Forse anche quella degli sms...". Lo ha detto all'ADNKRONOS il procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia commentando la vicenda degli sms che sarebbero stati inviati dai boss mafiosi in liberta' alla trasmissione tv 'Quelli che il calcio...' di Simona Ventura per fare arrivare dei messaggi criptati ai capimafia in carcere al 41 bis.


Mafia: Alfano su caso sms, dal Dap
gia' allertate carceri per detenuti 41 bis


Roma, 20 ago. (Adnkronos) - "Con riferimento alla possibilita' che la criminalita' organizzata utilizzi la rubrica sms di popolari trasmissioni televisive per trasmettere messaggi in codice ai capi clan", il ministro della Giustizia Angelino Alfano precisa che "le informazioni, riferite dalla Procura nazionale Antimafia alla commissione parlamentare Antimafia nel corso dell'audizione dello scorso maggio, altro non sono se non i contenuti di una informativa del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria che aveva segnalato il pericolo alla Dna e contestualmente allertato le direzioni degli istituti penitenziari a porre la massima attenzione al fenomeno".


Mafia: Rai, solo lo 0,0010% degli sms
viene utilizzato a 'Quelli che il calcio'


Roma, 20 ago. (Adnkronos) - In relazione alla notizia sul possibile utilizzo degli sms mandati in onda nel corso della trasmissione ''Quelli che il calcio'' dalle organizzazioni criminali per scambiarsi messaggi, la Rai precisa che "Raitrade ha affidato alla societa' NeoNetwork la gestione del controllo degli sms. Tale societa' opera il controllo attraverso un software che elimina tutte le espressioni volgari e attraverso un operatore che sceglie, o in base al contesto del programma oppure su indicazione degli autori, gli sms da mandare in onda".

***

Allertata la Polizia penitenziaria

Messaggi ai boss di Cosa nostra negli sms a 'Quelli che il calcio'. Alfano: ''Carceri già allertate''


Palermo - (Adnkronos/Ign) - Il Procuratore antimafia all'ADNKRONOS: ''Un modo per aggirare le restrizioni'' ma ''i detenuti non possono vedere tutte le trasmissioni, quindi non so se è possibile mandare messaggi cifrati''. Il ministro: ''E' stato il Dap a segnalare il rischio e ad avvisare gli istituti penitenziari''. La Rai: ''Arrivano oltre 200.000 messaggi di cui solo lo 0,0010% è utilizzato''. La canzone del boss su YouTube. Mafia, in due anni quasi 6.500 arresti

Palermo, 20 ago. (Adnkronos/Ign) - Utilizzare una trasmissione televisiva come 'Quelli che il calcio...' per mandare messaggi criptati ai boss mafiosi in carcere "puo' essere un modo per cercare di aggirare le restrizioni del 41 bis, il cosiddetto carcere duro, ma è solo un'ipotesi". Lo ha detto all'ADNKRONOS il Procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso commentando la denuncia, in un'audizione alla Commissione antimafia nei mesi scorsi, dell'ex Procuratore aggiunto della Dna Enzo Macri', secondo cui i boss avrebbero fatto arrivare dei messaggi in codice ai capimafia in carcere, utilizzando i messaggini mandati durante tutta la trasmissione Rai, totalmente estranea alla vicenda. "In realtà - ha spiegato Grasso - abbiamo già fatto delle ricerche approfondite dopo l'allarme lanciato, ma fino ad oggi non sono stati individuati messaggi che possano fare pensare a indicazioni ai boss".

In ogni caso, la Procura nazionale antimafia "ha allertato la Polizia penitenziaria" perché vigili sulle trasmissioni viste dai boss e dai mafiosi al carcere duro. "I detenuti al 41 bis - ha detto ancora Grasso - non possono vedere tutte le trasmissioni, lo abbiamo verificato, quindi non so se è possibile poter mandare quei messaggi cifrati ai boss". Grasso parla comunque di "sotterfugi" utilizzati da mafiosi per fare arrivare ai capi in carcere dei messaggi importanti, come già accaduto in passato.

Sulla vicenda anche il procuratore aggiunto di Palermo, Antonio Ingroia, sottolinea come "quasi tutti i più importanti boss mafiosi sono in carcere e gli affiliati che sono rimasti in libertà sono in difficoltà'', quindi ''hanno bisogno di nuovi ordini, di nuove strategie. Ecco perché occorre una grande attenzione e la massima sorveglianza, perché i boss sfruttano ogni opportunità. Forse anche quella degli sms..." ha detto all'ADNKRONOS.

Intanto l'avvocato Luigi Li Gotti, legale di tanti pentiti di mafia tra i quali Tommaso Buscetta, ritiene che impedire ai detenuti pericolosi la possibilita' di sintonizzarsi con le trasmissioni televisive che danno la possibilita' di inviare al pubblico degli sms poi trasmessi sullo schermo non sia la "limitazione di un diritto" ma un modo per scoraggiare le comunicazioni tra boss.

Il legale dei pentiti spiega: "In effetti il carcere duro modula le ristrettezze cui sono sottoposti i detenuti una volta che sono finite le esigenze istruttorie. E le strisciate in video possono sicuramente essere un modo per fare arrivare messaggi dall'esterno ai detenuti".

Interviene sul caso anche il ministro della Giustizia Angelino Alfano: "Le informazioni riferite dalla Procura nazionale Antimafia alla commissione parlamentare Antimafia nel corso dell'audizione dello scorso maggio altro non sono se non i contenuti di una informativa del Dipartimento dell'amministrazione penitenziaria che aveva segnalato il pericolo alla Dna e contestualmente allertato le direzioni degli istituti penitenziari a porre la massima attenzione al fenomeno".

"La segnalazione del Dap - prosegue - poi ripresa dalla Dna e richiamata nelle odierne notizie di stampa riguarda un episodio del dicembre 2009, relativo a un singolo detenuto, al quale un familiare, nella corrispondenza sottoposta a censura, preannunciava la possibilità di inviare un messaggio sms durante la trasmissione 'Quelli che il calcio'''. E ''anche di tali iniziative sono stati informati la Dna e gli organi giudiziari competenti".

Sulla vicenda la Rai precisa che è NeoNetwork a gestire il controllo degli sms, ''attraverso un software che elimina tutte le espressioni volgari e attraverso un operatore che sceglie in base al contesto del programma oppure su indicazione degli autori gli sms da mandare in onda". Inoltre, si precisa che "nell'arco della stagione arrivano oltre 200.000 messaggi di cui solo lo 0,0010% viene utilizzato. Questi ultimi, poi, vengono storicizzati e conservati per un periodo di sei mesi".

Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
I commenti sono disabilitati.
Ci sono  persone collegate

< luglio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










19/07/2019 @ 10.45.51
script eseguito in 391 ms