Immagine
 Shin-gi, come avere una tigre per "figlio"... di Lunadicarta
 
"
L'irriverenza è la paladina della verità se non la sua unica difesa.

Mark Twain
"
 
\\ Home Page : Articolo
ANM: Audizione alla Camera sul D.L. Sicurezza Pubblica e Contrasto Violenza Sessuale
Di Loredana Morandi (del 19/03/2009 @ 10:02:36, in Magistratura, linkato 1378 volte)
Associazione Nazionale Magistrati



AUDIZIONE IN COMMISSIONE GIUSTIZIA CAMERA
SUL D.L. IN MATERIA DI SICUREZZA PUBBLICA E DI CONTRASTO ALLA VIOLENZA SESSUALE DEL 17 MARZO 2009


Il testo del decreto legge in discussione si propone una tutela più incisiva per le vittime dei reati di violenza sessuale.

Gli obiettivi politico-criminali sono perseguiti attraverso la riduzione degli spazi di discrezionalità giudiziale, attingendo al repertorio degli strumenti tradizionalmente più suggestivi e simbolici del sistema penale: custodia cautelare obbligatoria, pene fisse, divieto di benefici penitenziari, estensione del rito direttissimo .

L’intervento, in particolare, riguarda: a) le modifiche al procedimento cautelare nella parte relativa alla scelta della misura, estendendo il regime previsto dall’art. 275 comma 3 c.p.p.; b) l’applicazione dell’ergastolo, se dal compimento di uno dei reati di violenza sessuale deriva la morte della vittima (cfr. modifica dell’art. 576 n. 5 c.p.); c) il divieto di applicazione dei benefici penitenziari in caso di condanna per reati di pornografia minorile, induzione alla prostituzione minorile, violenza sessuale, atti sessuali con minorenni, per via della estensione del campo di applicazione dell’art. 4 bis dell’OP, fatta salva l’eccezione di cui all’art. 58 ter per chi collabora con la giustizia.

Vi è inoltre una integrazione dell’art. 380 comma 2 c.p.p., laddove si prevede l’obbligatorietà dell’arresto in flagranza per il delitto di violenza sessuale (art. 609 bis c.p.) , con l’esclusione dei casi di minore gravità, e per quello di violenza sessuale di gruppo (art. 609 octies c.p.). Tale novità sembra finalizzata all’esigenza di consentire la celebrazione del processo con rito direttissimo.

A) La estensione alla gran parte dei delitti sessuali del meccanismo di obbligatorietà della misura della custodia in carcere, con presunzione di sussistenza delle esigenze cautelari in presenza di gravi indizi, sembra peccare di ragionevolezza, atteso che quella soluzione normativa appare adeguata in presenza di contestazioni relative a reati riconducibili ad associazioni mafiose (avendo la legge fatto tesoro di certe massime di esperienza in tema di pericolo di fuga, di inquinamento probatorio, e di reiterazione di reati della stessa specie), ma si rivela criminologicamente inappropriata rispetto a categorie di reati che non presentano caratteristiche analoghe. I delitti di violenza sessuale sono reati particolarmente odiosi, nei quali l’ordinamento penale deve prestare massima attenzione alla tutela della vittima; ciò non toglie tuttavia che il sistema cautelare debba, anche per questi reati, essere adeguatamente modulato lasciando al giudice la possibilità adattare la misura al caso concreto.

B) L’intervento sul versante della esecuzione penale, si muove nella medesima prospettiva.

Ci limitiamo a segnalare che una scelta di quel genere pare abbandonare definitivamente la prospettiva del reinserimento sociale del condannato per concentrarsi sulla sola neutralizzazione di pericolosi autori di certi reati.

Nel testo, inoltre, si prevede l’introduzione di benefici penitenziari per chi collabora con la giustizia. La strategia che propone il binomio rigore/premio nel trattamento sanzionatorio, efficace sul versante del crimine organizzato, non è detto che sia opportuna per un settore della devianza che ha caratteristiche completamente diverse, legate alla particolare indole dell’autore del reato.

Per ulteriori valutazioni delle questioni relative si allega un appunto predisposto dal Coordinamento dei magistrati di sorveglianza.

C) Quanto alle proposte di estensione del rito direttissimo, la valutazione dell’ANM è positiva. Così come le novelle dell’estate del 2008, anche questa soluzione mira a ridurre gli spazi di discrezionalità del PM sulla scelta dei riti alternativi. Il tutto avviene in una ottica di celere definizione del giudizio penale, maggiormente sensibile alla posizione delle vittime dei reati.

D) Esprimiamo, infine, apprezzamento per la introduzione di disposizioni dirette a punire le condotte di stalking, intervento che colma un vuoto legislativo da tempo avvertito dagli operatori del settore. Si segnala peraltro l’opportunità di una migliore definizione della fattispecie con particolare riferimento alla modalità delle condotte suscettibili di integrare il delitto. In tal senso utili indicazioni possono trarsi dai numerosi disegni di legge presentati nella scorsa legislatura.

Roma, 18 marzo 2009

La Giunta Esecutiva Centrale
Articolo Articolo  Storico Storico Stampa Stampa
I commenti sono disabilitati.
Ci sono  persone collegate

< agosto 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
 
             






Cerca per parola chiave
 

Titolo
Ambiente (38)
Associazioni Giustizia (52)
Economia (86)
Estero (187)
Giuristi (134)
Gruppo Cellule Staminali (1)
Indagini (210)
Lavoratori Giustizia (1)
Magistratura (2170)
Osservatorio (1)
Osservatorio Famiglia (512)
Politica (926)
Redazionale (68)
Sindacati Giustizia (326)
Sindacato (221)
Telestreet (7)
Varie (82)

Catalogati per mese:
Novembre 2005
Dicembre 2005
Gennaio 2006
Febbraio 2006
Marzo 2006
Aprile 2006
Maggio 2006
Giugno 2006
Luglio 2006
Agosto 2006
Settembre 2006
Ottobre 2006
Novembre 2006
Dicembre 2006
Gennaio 2007
Febbraio 2007
Marzo 2007
Aprile 2007
Maggio 2007
Giugno 2007
Luglio 2007
Agosto 2007
Settembre 2007
Ottobre 2007
Novembre 2007
Dicembre 2007
Gennaio 2008
Febbraio 2008
Marzo 2008
Aprile 2008
Maggio 2008
Giugno 2008
Luglio 2008
Agosto 2008
Settembre 2008
Ottobre 2008
Novembre 2008
Dicembre 2008
Gennaio 2009
Febbraio 2009
Marzo 2009
Aprile 2009
Maggio 2009
Giugno 2009
Luglio 2009
Agosto 2009
Settembre 2009
Ottobre 2009
Novembre 2009
Dicembre 2009
Gennaio 2010
Febbraio 2010
Marzo 2010
Aprile 2010
Maggio 2010
Giugno 2010
Luglio 2010
Agosto 2010
Settembre 2010
Ottobre 2010
Novembre 2010
Dicembre 2010
Gennaio 2011
Febbraio 2011
Marzo 2011
Aprile 2011
Maggio 2011
Giugno 2011
Luglio 2011
Agosto 2011
Settembre 2011
Ottobre 2011
Novembre 2011
Dicembre 2011
Gennaio 2012
Febbraio 2012
Marzo 2012
Aprile 2012
Maggio 2012
Giugno 2012
Luglio 2012
Agosto 2012
Settembre 2012
Ottobre 2012
Novembre 2012
Dicembre 2012
Gennaio 2013
Febbraio 2013
Marzo 2013
Aprile 2013
Maggio 2013
Giugno 2013
Luglio 2013
Agosto 2013
Settembre 2013
Ottobre 2013
Novembre 2013
Dicembre 2013
Gennaio 2014
Febbraio 2014
Marzo 2014
Aprile 2014
Maggio 2014
Giugno 2014
Luglio 2014
Agosto 2014
Settembre 2014
Ottobre 2014
Novembre 2014
Dicembre 2014
Gennaio 2015
Febbraio 2015
Marzo 2015
Aprile 2015
Maggio 2015
Giugno 2015
Luglio 2015
Agosto 2015
Settembre 2015
Ottobre 2015
Novembre 2015
Dicembre 2015
Gennaio 2016
Febbraio 2016
Marzo 2016
Aprile 2016
Maggio 2016
Giugno 2016
Luglio 2016
Agosto 2016
Settembre 2016
Ottobre 2016
Novembre 2016
Dicembre 2016
Gennaio 2017
Febbraio 2017
Marzo 2017
Aprile 2017
Maggio 2017
Giugno 2017
Luglio 2017
Agosto 2017
Settembre 2017
Ottobre 2017
Novembre 2017
Dicembre 2017
Gennaio 2018
Febbraio 2018
Marzo 2018
Aprile 2018
Maggio 2018
Giugno 2018
Luglio 2018
Agosto 2018
Settembre 2018
Ottobre 2018
Novembre 2018
Dicembre 2018
Gennaio 2019
Febbraio 2019
Marzo 2019
Aprile 2019
Maggio 2019
Giugno 2019
Luglio 2019
Agosto 2019

Gli interventi piů cliccati

Titolo
Bianco e nero (236)
I gatti di G.Q. (25)

Le fotografie piů cliccate

Titolo
G.Q. Non ha mai pubblicato pubblicità in otto anni e se iniziasse ora?

 Si, a me non disturba
 No, non mi piace



Titolo






A.N.M.
A.N.M. new
A.D.M.I.
Argon News
A.I.M.M.F.
Argon News Redazione
Artists Against War
Articolo 3
BloggersPerLaPace
Comitato Sfruttatori ATU
Commissariato PS Online
dBlog.it Open Source
Erga Omnes
Eugius
Filo Diritto
Intesaconsumatori
Geopolitica
Giuristi Democratici
Giuristi Democratici Roma
Magistratura Democratica
M.D. Toscana
Medel
Medicina Democratica
Magistratura Indipendente
Movimento per la Giustizia
Nazionale Magistrati
Non Solo Giustizia
Osservatorio Bresciano
Osservatorio Romano
Sorgente D'Amore
Studio Cataldi
Studio Celentano
Studio Tidona
Toghe Lucane
Uguale per Tutti
Unitŕ per la Costituzione
Unicost Milano
Unione Internazionale Magistrati
Morandi Senato
About me







http://www.wikio.it
Wikio
Iscriviti a GQ su FriendFeed
Blogstreet - dove il blog č di casa
Iscriviti a GQ su Twitter
Powered by FeedBurner


Blog Link










18/08/2019 @ 8.29.49
script eseguito in 219 ms